Volagratis: regole chiare e le prenotazioni schizzano

Vaccinazioni, green pass, temperature in aumento e contagi in costante calo: sono i fattori che stanno determinando un netto risveglio delle prenotazioni. L’osservatorio Volagratis.com parla di un incremento del 120% delle prenotazioni per gli hotel a metà maggio (nella settimana 10-16 maggio) e dell’86% per i voli rispetto ai numeri registrati un mese prima. “Man mano che le regole per viaggiare si fanno più chiare, si rafforza la crescita delle prenotazioni – commenta Davide Mara, market director Italy & Spain -. A partire da aprile, con i primi annunci e le prime aperture da parte del Governo, abbiamo notato un trend positivo, con una crescita evidente nella prima parte di maggio. Le differenze rispetto al 2019 si stanno riducendo: dal -90% di gennaio registriamo ora un -42%. Senza dubbio il mercato sta cambiando e stanno nascendo nuove tendenze, ma il desiderio di tornare a viaggiare è forte”. Le prenotazioni rilevate da Volagratis.com confermano che i clienti favoriscono i viaggi in Italia: in particolare, la Sicilia e le isole in generale sono le destinazioni più prenotate, sia per quanto riguarda i voli che gli hotel e i pacchetti. “Allo stesso tempo – prosegue Mara – stiamo notando una domanda interessante anche per altri Paesi, Grecia e Spagna in primis”. Si sceglie l’Italia, ma si comincia a guardare oltreconfine. Secondo Volagratis.com il 58% degli italiani sceglierà una destinazione all’interno dei confini nazionali, segnando un interessante aumento rispetto al 2019, quando a scegliere l’Italia era il 30% dei viaggiatori (prenotazioni effettuate in aprile-maggio, partenze in estate). Allo stesso tempo però rispetto al 2020 si nota un aumento relativo anche alle prenotazioni internazionali, passate dal 31% del 2020 al 42% di quest’anno, con Spagna e Grecia sul podio.
Volagratis.com conferma inoltre come il mare e le isole mantengano un posto d’onore nel cuore degli italiani: la Sicilia, infatti, guida tutte le classifiche delle prenotazioni, mentre la Sardegna è sul podio per quanto riguarda voli e pacchetti. Superando i confini nazionali, a farla da padrone sono le isole spagnole e greche. L’Italia inoltre riapre le frontiere e si prepara ad accogliere i turisti provenienti da Francia, Uk, Germania e Spagna che nelle ultime settimane hanno prenotato le vacanze estive nel Belpaese.

I dati sui voli e sui pacchetti
A confermare l’estate tricolore anche i dati relativi ai voli, che vedono l’Italia guidare la classifica delle nazioni più gettonate, con quasi il 60% delle prenotazioni. Netto il distacco con gli altri due Paesi con i quali condivide il podio: Grecia (12%) e Spagna (11%). Seguono Albania, Romania, Portogallo, Francia, Malta, Germania e Ucraina. Anche per quanto riguarda le singole destinazioni, Volagratis.com segnala la rivincita del Belpaese con una top 10 dedicata ai voli quasi interamente tricolore. In testa la Sicilia, con Catania (11%), Palermo (9%) e Lampedusa (3%), seguita dalla Sardegna, rappresentata da Olbia (7%) e Cagliari (5%). Seguono Brindisi, Milano, Lamezia Terme, Ibiza, Bari e Barcellona.
Decisamente internazionale è invece la classifica delle prenotazioni dei pacchetti “volo+hotel”: in questo caso infatti gli italiani premiano le Baleari con Maiorca che, con il 9% delle preferenze, si piazza al primo posto sorpassando sia Sardegna (8%) che Sicilia (7%). La Spagna colora la top 10 anche con Barcellona (5%), Ibiza (4%) e Fuerteventura (3%), mentre la Grecia conquista due posti con Creta (4%) e Santorini (3%). Anche il Mar Rosso torna a farsi spazio con due destinazioni da sempre amate dagli italiani: Sharm El Sheikh e Marsa Alam (entrambe al 3%).
La classifica dedicata agli hotel è invece al 90% tricolore, con la Sicilia incoronata ancora una volta come top destination (13% delle prenotazioni).

Prenotazioni last minute
La situazione di incertezza legata alla pandemia ha fatto emergere nell’ultimo anno sempre di più la tendenza alle prenotazioni last minute: una pratica che sembrerebbe confermarsi anche per l’estate 2021. Secondo Volagratis.com il 65% delle prenotazioni hotel e il 53% delle prenotazioni voli effettuate ad inizio maggio sono infatti relative alle partenze per la seconda parte di maggio o per giugno, periodo che coincide anche con la fine dell’anno scolastico. La media generale si attesta quindi a sei settimane di anticipo. Tuttavia, gli italiani cominciano a ritrovare la fiducia e la tranquillità nell’organizzare le vacanze: a dimostrarlo il fatto che il 62% dei pacchetti turistici sono relativi a partenze per i mesi di luglio e agosto, quindi bloccati con un anticipo che va dalle 8 alle 16 settimane.
A questo si aggiunge il trend positivo per le ricerche: nella settimana 10-16 maggio si è registrato un aumento del 30% rispetto alla precedente e si tratta del dato più alto dall’inizio dell’anno.

Laura Dominici

Tags: ,

Potrebbe interessarti