La Lombardia butta il cuore oltre l’ostacolo

Positività. E’ questo l’atteggiamento assunto da Lara Magoni, assessore al turismo marketing territoriale e moda regione Lombardia nei confronti del futuro, con il desiderio di “buttare il cuore oltre l’ostacolo” e pensare che la regione sia pronta ad accogliere “non solo un turismo domestico, ma anche internazionale di prossimità europeo. Non siamo stati fermi”, dice l’assessore, accennando con soddisfazione di aver messo in campo una visura da 17 mln sugli hotel. La mossa è piaciuta, infatti, la richiesta “è stata di 43 mln, segno che gli operatori lombardi nel momento di difficoltà hanno scelto di investire”.

A suo dire il rilancio parte da un’offerta esperienziale, che si declina tra “montagne, laghi, pianura con residenze e castelli, offerta enogastronomica, 14 siti Unesco e il driver della moda e del design”.

Certamente c’è anche la sostenibilità turistica, la regione, infatti, è proiettata verso un turismo “green, la gente vuole luoghi diversi, borghi storici da scoprire e noi siamo pronti, il territorio è vasto e i piccoli paesi si sono organizzati per accogliere i turisti”, racconta Magoni.

La Lombardia sarà anche teatro di grandi eventi, in calendario ci sono la capitale della cultura nel 2023 e le Olimpiadi Milano-Cortina 2026. Due appuntamenti a fronte dei quali sono previsti grossi investimenti dal punto di vista infrastrutturale.

Parlando di flussi, la Lombardia era pronta per un rilancio sul mercato cinese nel 2020, ma poi ciò che è accaduto causa pandemia ha bloccato tutto. Pertanto la mossa ora è farsi conoscere attraverso “pillole di storytelling sul territorio, con gli ambassador”. In questo avranno un ruolo interessante gli stessi lombardi, in quanto durante il Covid hanno preso coscienza “delle bellezze della regione e della sua offerta montana”. E’ successo, infatti, che la pandemia “ha avvicinato il territorio ai lombardi e Sondrio ha ottenuto un grande risultato per le presenze di prossimità”.

Stefania Vicini

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti