Tecnologia: Chameleon Global si propone al travel italiano

Chameleon Global, azienda di it nata in Usa, specializzata nelle relazioni “B2B2C” modulari, con oggetto tecnologia avanzata applicata alla distribuzione, si propone come partner per diversi livelli di aziende di servizi nel turismo italiano. Partendo dal concetto che Chameleon Global è il luogo virtuale dove il mondo del viaggio si incontra per scambiarsi prodotti turistici con il risultato di risparmiare tempo e denaro e, contemporaneamente, aumentare la portata dei propri contatti, quali sono i punti di forza per aderire e divenire uno dei co-partner dell’iniziativa?

Chameleon Global fornisce una miscela di tecnologia, distribuzione globale e rappresentanza. Non richiede fee di ingresso, neppure la sottoscrizione di un contratto vincolante a lungo termine. Come spiega l’azienda “la tecnologia è facile da configurare e utilizzare, alla portata di chiunque, la qual cosa consente ai fornitori italiani di raggiungere più di 100mila punti vendita in tutto il mondo che hanno già aderito al nostro progetto, inclusi Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Brasile, America Latina, Australia e molto altro. Chameleon Global lavora con oltre mille fornitori in tutto il mondo tra cui tour operator/attività, trasporti/trasferimenti, Dmc e ricettivi, attrazioni, musei, boutique hotel e resort, un panel completo dell’offerta turistica, comprese proposte particolari”.

La tecnologia Chameleon Global è studiata per portare vantaggio sia alle attività b2b sia b2c e include nell’architettura del sito motori di prenotazione, suite di reportistica completa per il monitoraggio dei risultati e delle attività, accesso al mercato, siti web white label istantanei ed altro ancora per facilitare il lavoro e renderlo completamente integrabile.

Tramite il marketplace di Chameleon Global è possibile collegarsi ad altri fornitori e viceversa, incrementando le connessioni e facendo crescere la raggiungibilità e la conoscenza delle proprie proposte, con il risultato di incrementare il giro d’affari. Un altro modo di “pubblicizzare” e fare interagire la propria attività passa per la partecipazione a missioni di vendita globali e partecipazione a fiere turistiche nell’ambito del canale di distribuzione proprietario Italy Connect©. Inoltre, Chameleon Global investe risorse economiche per il successo dell’iniziativa a beneficio anche di chi vi partecipa.

“Credo che vi siano abbastanza ragioni per divenire partner, utilizzando quello che crediamo sia, al momento, il mezzo migliore, per i fornitori italiani, di far conoscere il loro prodotto a più mercati – spiega il ceo, Joseph Walker – per accelerare il processo di normalizzazione del business e il ritorno alla produzione di reddito attraverso il turismo. E, questa, è la nostra convinzione”.

Tags:

Potrebbe interessarti