Trieste: Msc Splendida riprende il mare

Il porto di Trieste ha salutato la partenza di Msc Splendida, nave tra le più grandi della flotta di Msc Crociere con i suoi 333 metri di lunghezza e le sue 137mila tonnellate di stazza, è la quinta nave della compagnia a riprendere il mare dopo lo stop a causa della pandemia. Splendida partirà da Trieste, il suo home port per l’estate 2021, ogni sabato per poi proseguire lungo il suo itinerario di 7 notti lungo l’Adriatico e arrivando ad Ancona la domenica e a Bari il martedì, facendo scalo a Ragusa (Croazia), Corfù (Grecia) e Spalato in Croazia fino al 3 luglio quando sarà invece introdotto uno scalo a Cattaro (Montenegro).

Trieste diventa così una tappa cruciale negli itinerari della compagnia, un porto di imbarco per molti passeggeri, ma anche porto ideale da cui partire per visitare il territorio con escursioni “protette”. Per celebrare la ripartenza dallo scalo giuliano di Splendida, è stata organizzata a bordo della nave una tavola rotonda seguita dalla tradizionale cerimonia del Maiden Call alla presenza del top management di Msc Crociere e delle principali autorità e istituzioni cittadine.

Le navi non sono fatte per stare ferme

“Finalmente siamo pronti a ripartire anche da Trieste – ha detto l’a. d. di Msc Cruises, Gianni Onorato -. Una città che abbiamo nel cuore, così come questa regione dove abbiamo scelto di costruire molte delle nostre navi, tra cui 4 navi extra lusso del nuovo brand del gruppo per un investimento di 2 miliardi con Fincantieri che ci rende orgogliosi. Le navi non sono fatte per stare ferme così come non lo sono gli equipaggi, il mare è il nostro elemento e non vedevamo l’ora di ripartire anche da qui. Grazie al protocollo di salute e sicurezza che abbiamo implementato con l’aiuto delle autorità locali e internazionali siamo riusciti a tornare a navigare mettendo al primo posto la sicurezza e la salute di equipaggio e passeggeri, ma anche delle comunità che ci ospitano”, ha detto il manager.
Quanto all’estate 2021 la compagnia ha “in servizio 11 navi, ma ce ne sono ancora 8 che sono ferme fino a novembre o dicembre, non è facile, ma stiamo facendo del nostro meglio per assecondare la voglia di tornare a viaggiare con calma e in piena sicurezza. E nonostante tutto siamo felici di poter essere stati i primi a ripartire in Italia, Europa e Regno Unito, ma di essere i primi che torneranno a scalare Marsiglia il 20 giugno e Barcellona dopo 7 mesi di assenza”.
Soddisfazione espressa dal sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza: “Grazie per quello che avete fatto in questi anni per la nostra città. Nel nostro territorio a breve distanza abbiamo gioielli culturali e turistici, luoghi da visitare che mi auguro i vostri crocieristi vorranno cogliere l’opportunità di visitare. Un augurio a tutti per la ripartenza del settore, la nostra città è pronta e le istituzioni sono pronte a supportarvi”.

Un lavoro di sistema

Vincenzo Vitale, comandante della Guardia Costiera e direttore marittimo di Trieste ha commentato: “Grazie per aver portato Splendida, una nave della vostra flotta così importante, a Trieste. Sono lieto che i rapporti con le autorità locali siano stati funzionali per far ripartire un settore grazie ad un protocollo che ha anche dato a noi lo strumento per tornare ad operare. Abbiamo lavorato di sistema con tutti gli operatori portuali, un esercizio importante che ha consentito prima la ripartenza e ora il rilancio. Noi istituzioni non dobbiamo lesinare perché turismo e crocierismo sono fondamentali e dobbiamo lavorare in maniera sinergica e inclusiva perché Trieste è un porto che ha tutte le caratteristiche per spingere questo settore. Infine, un grazie sentito ai servizi tecnico nautici, è anche merito loro se questa nave oggi è a Trieste”.
“Msc è il primo soggetto imprenditoriale presente nello scalo di Trieste, unendo il settore passeggeri e quello cargo – ha sottolineato Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale -. Il dialogo tra  il porto e la compagnia è fondamentale anche per la parte infrastrutturale. A tale proposito, più di 400 milioni arriveranno su Trieste grazie al Pnrr, di cui 40 milioni per l’elettrificazione delle banchine. Vogliamo che la crocieristica su Trieste e Monfalcone non crei disagi alla parte urbana, e su questa base lavoreremo insieme grazie ai finanziamenti che stanno arrivando per cambiare il volto del porto in modo sostenibile”.

Il catalizzatore per lo sviluppo economico

L’assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, ha ringraziato, come tutti, Msc “per aver scelto Trieste come home port dei suoi itinerari croceristici con Splendida e grazie per gli investimenti di 2 miliardi in navi bianche di extra lusso con Fincantieri. Le crociere rappresentano un catalizzatore per lo sviluppo economico di tutto il Friuli Venezia Giulia, a partire dalla cantieristica – ha rilevato Pizzimenti -, e un vero e proprio moltiplicatore di opportunità, grazie ai tanti visitatori che dagli ormeggi di Trieste scoprono la nostra regione e le sue ricchezze artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche, dal mare all’hinterland fino alla montagna”. L’assessore ha poi evidenziato che “le navi bianche rappresenteranno un prezioso driver per il rilancio del trasporto aereo su Ronchi dei Legionari”.

La nave nella nave

“Siamo felici di aver portato di nuovo in Adriatico Splendida e con essa il nostro concept di ‘nave nella nave’ dello Yacht Club una proposta che ha avuto tantissimo successo che offre ai nostri ospiti una vacanza esclusiva e di alto livello – ha commentato Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere -. Con questo itinerario che ha come home port Trieste dove la nave effettuerà 15 toccate fino al 25 settembre toccheremo città tra cui Corfù in Grecia e Spalato che sostituirà Cattaro fino al 3 luglio. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a questa ripartenza, per l’estate 2021 abbiamo programmi ambiziosi che includono la ripartenza nel Regno Unito e in Nord Europa”.

Lo scacchiere dell’estate 2021

Per l’estate 2021 Msc Crociere ha schierato nel Mediterraneo 6 navi che toccano 11 diversi porti italiani una scelta che vuole favorire l’accesso ai passeggeri da tutta la Penisola. A queste si aggiunge la ripartenza nel Regno Unito avvenuta oggi da Southampton con l’ammiraglia Virtuosa, stanno per ripartire anche le crociere in Nord Europa (primo viaggio di Seaview il 3 luglio da Kiel alla scoperta del Mar Baltico) e nei Caraibi (con Magnifica che partirà da Miami il 2 agosto e Divina da settembre).
In Adriatico Msc Crociere ha schierato 3 navi con una serie di itinerari in partenza da Trieste, Venezia e Bari, e scali al Pireo (Atene) e in alcune delle più belle isole greche, Cattaro (Montenegro), Ragusa e Spalato (Croazia). Oltre a Splendida da Trieste ci sono Orchestra ripartita lo scorso 5 giugno da Venezia e Magnifica che, dal 20 giugno, partirà sempre la domenica da Venezia per poi arrivare a Bari il lunedì e Pireo per Atene il mercoledì, facendo poi scalo nell’isola greca di Mykonos e a Spalato (Croazia).

Tags: , ,

Potrebbe interessarti