Ryanair apre una base a Torino

Ryanair ha aperto ieri, 16 giugno, la sua 16a base italiana a Torino con due aerei basati e 32 rotte che collegano Torino, sia a livello nazionale sia internazionale, a 13 Paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. La nuova base includerà due aerei basati, 60 posti di lavoro diretti, 18 nuove rotte (16 internazionali / due nazionali) nella stagione Winter, 32 rotte in totale (23 internazionali / nove nazionali), collegamenti con destinazioni per le vacanze invernali come Lanzarote, Malta, Maiorca e Marrakech, per city break come Copenaghen, Budapest, Londra, Parigi, nonché collegamenti nazionali per Palermo, Napoli e Bari. Oltre 123 voli in partenza a settimana.

Per festeggiare l’annuncio della nuova base, i passeggeri possono prenotare volando con le tariffe più basse e con la possibilità di usufruire dell’offerta “Zero Supplemento Cambio Volo” nel caso in cui i loro piani dovessero subire modifiche.

Soddisfazione espressa da Eddie Wilson, amministratore delegato di Ryanair, per l’apertura della sedicesima base italiana, “che rappresenta un investimento di 200 milioni di dollari all’aeroporto di Torino, con oltre 30 destinazioni tra cui scegliere questo inverno, inclusi 18 nuovi collegamenti. Abbiamo stabilito un’ottima partnership con questo aeroporto sin dal nostro primo volo in assoluto da Londra Stansted a Torino nel 1999 e siamo molto lieti di continuare a crescere nella regione dopo 22 anni di successi. Mentre i programmi di implementazione delle vaccinazioni continueranno nei prossimi mesi, vogliamo continuare a sostenere la ripresa economica e la connettività regionale e internazionale in tutto il Paese e posizionare Torino come una delle principali destinazioni invernali, sia per una vacanza in città sia come porta d’accesso ad alcune delle migliori località sciistiche italiane”.
Inoltre, il manager ha fatto presente che “i clienti Ryanair possono ora prenotare la loro pausa estiva con la certezza che se i loro piani dovessero cambiare, possono spostare le date di viaggio due volte senza pagare il supplemento di cambio volo fino alla fine di dicembre 2021, e pagando solo l’eventuale differenza di prezzo tra il volo originale ed il nuovo volo”.

Dal canto suo Andrea Andorno, amministratore delegato di Torino Airport, ha fatto presente che, “dopo mesi difficili oggi (ieri per chi legge, ndr) è una giornata speciale per l’aeroporto di Torino e tutto il Piemonte. È una grande soddisfazione annunciare l’apertura della base Ryanair dal prossimo 1 novembre 2021.Un passaggio fondamentale della nostra collaborazione con la compagnia irlandese che storicamente è sempre stata proficua sia per l’aeroporto sia per il territorio. Con questi primi due aeromobili basati lo scalo potrà ampliare da subito e in maniera significativa la propria offerta di collegamenti, generando così il network da/per Torino con il più alto numero di sempre di destinazioni servite. Si tratta di un’opportunità strategica fortemente voluta per poter superare quanto prima la crisi contingente legata alla pandemia e guardare ad un futuro sempre più internazionale per Torino e il Piemonte – ha aggiunto il manager -. Proprio per questo ci aspettiamo che i piemontesi riscoprano la bellezza di viaggiare utilizzando l’Aeroporto di Torino, potendo sfruttare i numerosi voli diretti per capitali europee e tante altre nuove destinazioni come Lanzarote, Tel Aviv e Siviglia. Al tempo stesso auspichiamo che tutto il territorio sappia concentrare risorse ed azioni per aumentare l’attrattività del patrimonio turistico della città e dell’intera regione”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti