Ue: riapertura ai turisti Usa non vaccinati

La proposta è di rimuovere le restrizioni di viaggio per i turisti provenienti dagli Stati Uniti, anche se non vaccinati. Ad avanzarla sono stati gli ambasciatori dell’Unione europea, che aggiorneranno la lista dei Paesi non più soggetti a restrizioni, basandosi sulla situazione epidemiologica, sull’andamento della campagna di vaccinazione, sul numero di test effettuati e sull’affidabilità dei dati forniti.

Domani 18 giugno, la proposta sarà portata all’attenzione del Consiglio Ecofin. Se dovesse andare in porto, gli Usa, assieme a Albania, Macedonia del Nord, Serbia, Libano, Taiwan, Macao e Hong Kong, saranno aggiunti all’elenco dei Paesi e territori i cui viaggiatori, anche non immunizzati contro il Covid-19, possono essere ammessi nell’Ue.

Dal canto suo, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, lo scorso aprile aveva detto che la Ue dall’estate 2021 avrebbe riaperto ai turisti americani vaccinati, però adesso l’ok sarebbe anche per chi vaccinato non è, come riporta Ilfattoquotidiano.it. La presidente aveva fatto presente che “gli americani utilizzano vaccini approvati dall’Agenzia europea del farmaco. Questo consentirà libertà di movimento e di viaggiare nell’Unione Europea”. Bruxelles è in trattative con gli Stati Uniti per il mutuo riconoscimento dei certificati sanitari per attestare la vaccinazione, la negatività a un tampone o la guarigione, sottolinea la fonte.

Per Giappone, Australia, Israele, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore e Corea del Sud, le limitazioni sono già state tolte. A questo elenco possono essere inclusi i Paesi che negli ultimi quattordici giorni abbiano registrato meno di 75 casi di Covid ogni 100mila abitanti.

Tags: ,

Potrebbe interessarti