Doppio focus per Kappaviaggi: Eldorador e flessibilità

“Siamo un tour operator che non vuole essere legato al paradigma delle sette notti, né a quello dei charter. Grazie ai voli di linea e ai low cost via Sabre vendiamo pacchetti all-inclusive anche sulle 3-4-5 notti, senza vincoli, lasciando massima libertà al cliente”.

È sulla flessibilità massima, il focus di Kappaviaggi, nelle parole del direttore Michele Mazzini, che spiega come durante la pandemia “non abbiamo chiesto niente allo Stato né alle compagnie aeree. Ora abbiamo lanciato prodotto su Grecia e – soprattutto – Spagna, mentre in Italia non abbiamo tante strutture, anche perché sappiamo bene che il 60% del venduto sul mare Italia non passa dall’intermediazione”.

La grande novità per il mercato italiano si chiama Eldorador, brand acquisito dalla casa madre Ng Travel e che si presenta con grandi aspettative sul mercato italiano, andando ad affiancare i Club Coralia e i Kappaclub.

“Quella dell’Eldorador è una formula vicina a quella del Club Med – rimarca il manager -, con famiglie e sport come target principali su strutture a cinque stelle. A oggi in Italia vendiamo due Eldorador, l’Ostria Resort e Spa di Creta e il Playa Granada di Malaga. Contiamo di aggiungere altre 10-15 strutture su questo brand dall’inverno prossimo, delle quali 2 o 3 vendibili anche sul mercato italiano: stiamo studiando destinazioni come Martinica, Repubblica Dominicana e Maldive. Complessivamente sull’Italia oggi abbiamo in catalogo 13 club, di cui 9 sull’Europa”.

Quanto all’andamento delle prenotazioni, Mazzini spiega che “giugno è andato bene, specie sui gruppi e sulla Spagna, mentre ora è la Grecia che fa la parte del leone. La Francia resta naturalmente il nostro primo mercato, poi viene l’Italia, mentre è in progress il lavoro sul mercato belga, che avevamo fatto partire poco prima della pandemia e poi sospeso, e che ora riparte a pieno regime”.

Gianluca Miserendino

Tags: ,

Potrebbe interessarti