Msc a braccetto con Accademia della Marina Mercantile

E’ stata presentata a Genova una partnership di lungo termine tra Msc Crociere, Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile e l’Ente per l’Addestramento di Osservatori Radar, finalizzata all’addestramento degli equipaggi delle nuove navi della compagnia alimentate a gas naturale liquefatto (Gnl) che prenderanno servizio, a partire dal 2022, con l’entrata in flotta di Msc World Europa, la prima nave World Class. L’accordo si è sviluppato sotto l’egida ed è stato fortemente voluto da Regione Liguria, che ha agevolato la partnership pluriennale con Msc per la formazione del personale che dovrà gestire i nuovi impianti.

Questo accordo va esattamente nella direzione che auspichiamo da tempo – afferma il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – con una sinergia tra pubblico e privato, per la formazione dei nostri giovani, attraverso la costruzione di percorsi che generino occupazione qualificata e siano strettamente legati alle esigenze delle aziende. Questo accordo inoltre dà impulso anche ad un settore green, tra gli assi portanti anche del Pnrr, nellottica di una salvaguardia dellambiente che determini crescita e sviluppo. Il settore delle crociere è una delle voci principali della nostra economia: oggi sta ripartendo e credo non potesse esserci segnale migliore di questo accordo tra Msc e la Fondazione Accademia Marina Mercantile, fiore allocchiello per la formazione di figure professionali nellambito della filiera marittimo-portuale e dei servizi di bordo”.

Lassessorato alla Formazione e Regione Liguria – sottolinea lassessore regionale alla formazione Ilaria Cavo – hanno avuto un ruolo di coordinamento per arrivare a questo accordo e a questo importante risultato, nella convinzione che questo progetto di formazione continua e obbligatoria di riconversione green per i dipendenti Msc sia innanzitutto un riconoscimento della qualità di questo ente di formazione che questanno, peraltro, ha visto riconfermata la premialità per i suoi corsi Its. Gli effetti di questo accordo sono molteplici: rafforzare ulteriormente la missione dellaccademia della Marina Mercantile, consolidare la presenza di Msc a Genova, riconoscere la centralità della nostra città e della nostra regione anche dal punto di vista formativo con un progetto innovativo a livello nazionale e, infine, avere ora a disposizione, grazie alla spinta di questo accordo, un nuovo simulatore di macchina abilitato per Lng che potrà essere messo a disposizione anche per altre tipologie di corsi in base alle esigenze che dovessero nascere”.

Genova fa un ulteriore passo in avanti verso il futuro – ha affermato il sindaco di Genova Marco Bucci –. Stiamo lavorando perché il porto della nostra città sia il primo scalo di questa grandezza totalmente sostenibile, un traguardo che vogliamo raggiungere entro il 2026. Anche l’inaugurazione di questi simulatori rientra nella cornice di ciò che Genova rappresenta, per oggi e per domani. Una città di mare che ha il mare al centro della sua vision, in grado di innovare e di andare a creare lavoro, crescita e ricchezza per il territorio in pieno rispetto della natura e della transizione tecnologica”.

Limportante iniziativa che presentiamo rende onore a Genova e alla sua grande tradizione marinaresca – ha commentato Pierfrancesco Vago, executive chairman Msc Crociere -, ma dimostra soprattutto che si possono realizzare, nellambito di una Blue Economy sempre più importante per lItalia, progetti ambiziosi e in grado di coniugare lavoro, formazione, sostenibilità e investimenti sul territorio da parte di grandi gruppi internazionali. Ci auguriamo che a questa partnership ne seguano presto altre, finalizzate anchesse a sviluppare professionalità del futuro nel campo dello shipping, a sostegno delloccupazione dei marittimi e della capacità innovativa del Paese”.

“Questa doppia inaugurazione – sottolinea Paola Vidotto, direttore della Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile – rappresenta per noi un punto di crescita e un investimento di lungo periodo”.

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti