Sulla stagione e le mete più richieste Guida Viaggi ha intervistato anche il direttore commerciale di Ota Viaggi, Massimo Diana.

Gv: Quali le vostre destinazioni più richieste?

“Siamo un t.o. incentrato sulla destinazione Sardegna e questa regione resta per noi sempre il focus principale, ma tutta la nostra offerta Mare Italia sta avendo ottimi riscontri. Su Calabria e Basilicata stiamo riscontrando numeri importanti”.

Gv: Quali le principali criticità?

“Sono due. In primis i trasporti, in quanto lo scenario che stanno prospettando le varie compagnie aeree non ci aiuta nello sviluppo del traffico su determinate destinazioni. Questo è immediatamente seguito dalla concentrazione del carico di lavoro che noi di Ota Viaggi, al pari degli altri tour operator, stiamo sperimentando. Infatti, la mole di prenotazioni che solitamente riusciamo ad affrontare in un arco temporale che copre sei mesi quest’anno si è concentrata in un tempo molto più breve, mettendo tutti a dura prova”.

Gv: Ci fa una previsione sulla stagione e possibile estensione ai periodi di spalla?

“Credo che la stagione sul Mare Italia, salvo imprevisti, porterà risultati importanti che supereranno le aspettative. Sicuramente siamo già all’opera per allungare la stagione, arrivando a toccare la fine del mese di settembre e prima decade di ottobre specialmente in Sardegna e Sicilia”.

Paola Olivari

Tags: ,

Potrebbe interessarti