Lazzerini-Alitalia: 52 aerei sono adeguati

La nuova Ita che parte con soli 52 aerei “può competere” perchè è vero che le altre compagnie hanno flotte maggiori “ma bisogna guardare agli aerei che volano” ora effettivamente i quali, vista la crisi “Covid, sono pochi”. Così l’a.d. della newco nata dopo il fallimento Alitalia, Fabio Lazzerini all’evento ‘La ripartenza’ tenutosi di recente a Bari.

“Per evitare di far fuori tutti i soldi del governo – riporta Ansa – noi abbiamo un approccio graduale legato ai volumi del traffico previsto” nei prossimi mesi” e quindi se le varianti non porteranno a nuove chiusure la compagnia aumenterà gli aerei “a 78 nel 2022” di pari passo con l’incremento del traffico.

Ita ha finalmente ricevuto il via libera da Bruxelles dopo aver letteralmente fatto a “sportellate con l’Ue” e “aver presentato 15 business plan”, convincendo “i burocrati europei sulla bontà del progetto”. E il marchio Alitalia? “Ci hanno vietato di comprarlo – ha detto Lazzerinisi farà un bando. Era una condizione evitabile. Non è detto che sarà nostro. Faremo di tutto per prendere il marchio. È un pezzo di storia con i colori della bandiera italiana”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti