Croazia: richiesta in costante crescita

“Secondo il Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), la Croazia è la destinazione più sicura nel Mediterraneo. Vogliamo fornire ai nostri ospiti misure e protocolli di sicurezza nel Paese”, ad affermarlo è il ministro del Turismo e dello sport della Repubblica di Croazia, Nikolina Brnjac.

Il ministro fa presente che “la richiesta per la Croazia è in costante crescita e gli arrivi di luglio confermano che è una destinazione turistica responsabile e sicura. In preparazione alla stagione, abbiamo creato tutti i presupposti per garantire un soggiorno senza problemi ai nostri ospiti, dagli spostamenti turistici facilitati, al progetto “Soggiorno sicuro in Croazia” e ulteriori opportunità per testare i turisti al ritorno dalla vacanza. Abbiamo realizzato più di 350 punti dove è possibile effettuare i test sierologici nelle località turistiche, che possono essere trovati su: https://www.safestayincroatia.hr/datastore/filestore/11/COVID-info-tal.pdf In più la Repubblica di Croazia cofinanzia i test antigenici per i turisti. Molti hotel e campeggi offrono ai propri ospiti la possibilità di effettuare test senza folla e senza lasciare la struttura dove alloggiano”.

Quanto al Paese, il 70% dei lavoratori del settore turistico è vaccinato, i turisti che visitano la Croazia, se lo desiderano, possono essere vaccinati negli stessi luoghi della popolazione locale. “Attualmente ci sono circa 860.000 turisti in Croazia, di cui circa 740.000 stranieri”, a riprova che il Paese è percepito dai turisti stranieri “come una destinazione turistica sicura e ben preparata. La maggior parte dei turisti si trova attualmente nella regione dell’Istria, Quarnaro, Spalato-Dalmazia e Zara, e in termini di località, la maggior parte degli ospiti si trova a Rovigno, Vir, Parenzo, Medulin e Umago”.

Il ministro ha, inoltre, sottolineato che “la Croazia è una destinazione ben preparata e organizzata per l’accoglienza di un gran numero di turisti. Abbiamo una situazione epidemiologica stabile e severi controlli e sorveglianza sono in corso lungo l’intera costa croata. Accogliamo con favore la stagione pienamente preparati e invitiamo ad un comportamento responsabile e al rispetto delle misure epidemiologiche in modo che tutti possano godersi una vacanza sicura e piacevole in Croazia”, ha concluso il ministro Brnjac.

Tags: ,

Potrebbe interessarti