Garavaglia: soddisfazione per la decontribuzione autonomi e professionisti

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia esprime “apprezzamento e soddisfazione perché finalmente è stata data piena applicazione” ad un suo emendamento presentato alla Legge di Bilancio sulla decontribuzione per i lavoratori autonomi e professionisti. “Una scelta di equità che la Lega proposto e sostenuto – ha affermato Garavaglia -. Si tratta di categorie di lavoratori esclusi dai tradizionali ammortizzatori sociali”.

Confesercenti avverte però: “Due giorni non bastano. Il termine ultimo del 31 luglio per la presentazione delle richieste di esonero parziale dei contributi obbligatori è inaccettabile. Lavoratori autonomi, artigiani e commercianti hanno bisogno di più tempo: è urgente una proroga”.

L’esonero è stato introdotto con l’ultima legge di bilancio, ma solo il 28 luglio, a diversi mesi di distanza, il relativo decreto ministeriale è stato pubblicato sul portale del ministero del Lavoro, sottolinea Confesercenti. “Purtroppo, però, non è sufficiente: manca infatti ancora la procedura, secondo lo schema che l’Inps deve definire con le relative istruzioni operative. In queste condizioni, mantenere come termine ultimo per l’invio della domanda la data del 31 luglio è semplicemente improponibile”.

“Chiediamo quindi che la scadenza sia spostata almeno al prossimo 16 settembre – esorta l’associazione -, per dare tempo e modo ai possibili beneficiari di effettuare correttamente la richiesta, e auspichiamo un intervento chiarificatore da parte di ministero del Lavoro e Inps”.

Il ministro Garavaglia è stato, inoltre, in visita ufficiale nella Repubblica di San Marino, firmando con il segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati un memorandum d’Intesa che riconosce l’importanza del turismo per lo sviluppo economico dei due Paesi e in considerazione dei vincoli di amicizia che legano i due Stati e le strette relazioni fra l’economia italiana e l’economia sammarinese, ha come obiettivo il rilancio delle relazioni esistenti e la promozione di iniziative comuni volte alla realizzazione di progetti coerenti con l’Agenda 2030. Il memorandum intende favorire la creazione di progetti di cooperazione transfrontaliera che consentano l’accesso ai finanziamenti dell’Unione Europea, prevede lo scambio di informazioni per lo sviluppo di politiche comuni a sostegno del settore dei tour-operator e del comparto alberghiero, lo studio di strumenti comuni di erogazione di aiuti, contributi, ristori a imprese e lavoratori e l’istituzione di un tavolo di lavoro Italia-San Marino per la condivisione di nuove linee di indirizzo strategico. Inoltre prevede forme di collaborazione nell’ambito di Expo e la ridefinizione dell’accordo tecnico di collaborazione fra Enit e Ufficio del Turismo di San Marino.

Tags: ,

Potrebbe interessarti