Vacanze in libertà: la Polonia al Salone del Camper

L’ente nazionale polacco per il Turismo si appresta a partecipare al Salone del Camper, che si terrà a Parma dall’11 al 19 settembre prossimi. Giunta alla sua dodicesima edizione, la fiera italiana, dedicata al caravanning e al turismo en-plein-air, è l’arena ideale dove presentare il potenziale che la Polonia ha per l’organizzazione di vacanze in libertà.

Un trend che si afferma

La vacanza outdoor è un trend in decisa affermazione – in risposta all’attuale bisogno di vivere esperienze e avventure all’aria aperta – ed è diventato uno dei fattori chiave per la ripartenza del comparto turistico di oggi a livello europeo. E proprio in questo ambito che la Polonia si inserisce a pieno titolo, ambendo ad essere una delle mete europee più ricercate dagli appassionati dell’outdoor a tutto tondo, garantendo non solo biodiversità, natura e ambienti sani e vasti, ma anche un patrimonio storico-culturale ed enogastronomico. Nel rispetto della salute, della sicurezza e della sostenibilità.

La Polonia è una meta che sorprende con attrattive e varia: dalle montagne del Sud, ai laghi di Varmia e Masuria fino alle dune del Nord e alle spiagge del BalticoUn Paese che ha saputo abbinare al patrimonio culturale e artistico, infrastrutture moderne e accoglienti, sicurezza e cura degli spazi pubblici, atmosfera e cordialità, cucina tradizionale, il tutto supportato da un rapporto qualità-prezzo vincente. I turisti in generale – e ancora più gli italianiscelgono sempre più volentieri la Polonia come meta delle loro vacanze in camper, grazie ai numerosi campeggi disseminati un po’ su tutto il territorio, allineati agli standard europei, e ai servizi di buona qualità.

La scelta degli italiani

Fra le mete turistiche più amate dagli italiani spiccano Cracovia, Varsavia, Danzica, Breslavia, Poznań e Łódź, città ricche di storia e d’arte che si abbinano all’offerta naturalistica, apprezzata da chi predilige turismo outdoor e active e si muove in camper.  Particolarmente suggestive le spiagge e le dune mobili del Mar Baltico, le migliaia di laghi della Masuria, la foresta primordiale di Białowieża dove vivono gli ultimi bisonti d’Europa, i 23 Parchi Nazionali con la loro natura, i tanti boschi e parchi nazionali, le montagne “wild” della catena dei Bieszczady e quelle di tipo alpino, i TatraLa Polonia conta un totale di 260 campeggi di categoria varia dislocati per la maggior parte vicino ai laghi, nelle grandi città e in montagna.

La partecipazione della Polonia alla Fiera del Camper di Parma è, per l’Ente, uno step importante nell’ambito di una strategia di ripresa che proprio nel target outdoor ha un asset fondamentale – afferma Barbara Minczewa, direttore dell’ente nazionale polacco per il Turismo, che prosegue – siamo altresì contenti di poter partecipare ad un evento dedicato al consumatore finale che ci permetterà di coglierne il sentiment rispetto ai viaggi, le attese per la stagione a venire, le esigenze sia in termini di sicurezza sia di servizi oltre che i timori. Un modo per poter tarare sempre di più la nostra offerta turistica, allineandola con i cambiamenti che questa pandemia sta accelerando”.

Tags:

Potrebbe interessarti