Volo prova di Ita, in attesa dell’ok dell’Enac

Si è svolto ieri il primo volo prova di Ita, la nuova compagnia che subentrerà ad Alitalia. Un volo tecnico, sotto la supervisione dell’Enac, necessario, rammenta Il Sole 24 Ore, per ottenere il Certificato di operatore aereo (Coa). Ora le strutture tecniche dell’Ente nazionale per l’aviazione civile faranno le proprie valutazioni e continueranno l’iter che dovrebbe portare al rilascio delle certificazioni alla compagnia Ita. Una volta ottenuta la licenza, la nuova compagnia metterà in vendita i biglietti anche dopo che Alitalia avrà proceduto alla cancellazione dei suoi voli dal 15 ottobre in poi.

In settimana Ita potrebbe iniziare a vendere i propri biglietti, prosegue il quotidiano. Prima però la compagnia deve superare l’esame dell’Enac per il rilascio del certificato di operatore aereo (Coa). Dopo il volo di prova di ieri, le strutture tecniche faranno le proprie valutazioni e continueranno l’iter che porterà al rilascio delle certificazioni.

Quello dei biglietti è un fronte caldo, perché in attesa dell’avvio delle vendite di Ita, Alitalia sta continuando a vendere biglietti per voli successivi al 15 ottobre, quando cioè la vecchia compagnia cesserà l’operatività, in coincidenza con il decollo di Ita. Questa situazione, chiraisce Il Sole, agita i consumatori. Ma il Mise ha assicurato fin da subito che i viaggiatori “saranno tutelati”, con un fondo biglietti da 100 milioni per i rimborsi.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti