Travelbuy: “Alta richiesta di prenotazioni per settembre”

Un’alta richiesta di prenotazioni per settembre. E’ il dato che Travelbuy si sente di mettere in evidenza, sebbene non sia ancora tempo di bilanci, ma è un dato che balza subito all’occhio, dice il network. “Questo può essere interpretato come un segnale incoraggiante per l’autunno, come il fatto che non si è esaurita la domanda turistica anche per la media stagione. Si tratta – stando a quanto riferisce il network -, di Mare Italia per il 70% e di città d’arte italiane, con una crescente richiesta per Dubai, complice anche l’Expo, che Travelbuy sta proponendo insieme a un tour operator partner e corrispondenti locali”.

L’analisi dei dati

Dal canto suo Alfredo Vassalluzzo, amministratore del network, si sofferma ad analizzare il dato, affermando: “Si tratta di risultati davvero incoraggianti e la speranza è che non ci sia una brusca inversione di tendenza in autunno. Rispetto allo scorso anno, il numero di prenotazioni veicolate dal nostro SmartGDS è aumentato del 200% e in termini di fatturato, del 300%”. Cosa vuol dire tutto ciò? Che il valore della singola prenotazione è aumentato rispetto allo scorso anno, complice anche un generalizzato aumento delle tariffe.

La sfida dell’autunno

“Abbiamo accettato centinaia di bonus vacanze – fa presente il manager – e siamo stati in grado di rispondere in maniera agile alle richieste di mercato, proprio come facevamo qualche anno fa e questo ci ha premiati”. Ora la sfida è per l’autunno, stagione tradizionalmente discendente per il settore, ma che vede tre nuove aperture per Travelbuy e una formula di affiliazione pressoché identica “formula portata avanti da chi fa Aip da ben 14 anni”, dice Vassalluzzo.

Tags: ,

Potrebbe interessarti