Primo semestre dell’anno in rosso per Fosun

La divisione turismo di Fosun International, il gruppo cinese che possiede i marchi Thomas Cook e Club Med, ha raddoppiato le sue perdite nella prima metà dell’anno a causa delle restrizioni di viaggio globali a causa della pandemia Covid-19: fino al 30 giugno ha perso 2,065 miliardi di yuan, circa 272 milioni di euro, rispetto a una perdita di 997 milioni di yuan nello stesso periodo dello scorso anno (131 milioni di euro).

Le entrate nel semestre

Le entrate totali del gruppo cinese sono scese da 4,527 miliardi di yuan (596 milioni di euro) nel primo semestre a 2,781 miliardi di yuan (366 milioni di euro). “A causa della continua diffusione del coronavirus dalla prima metà del 2021, diversi Paesi hanno adottato severe restrizioni di viaggio che hanno influenzato significativamente e negativamente le operazioni della divisione turismo del gruppo”, spiega Fosun. La situazione è poi migliorata nel periodo successivo, con la progressiva riapertura delle frontiere e l’operatività delle strutture ricettive.

 

Tags:

Potrebbe interessarti