Luca Manchi: Apertura corridoi? Che sia per tutte le adv e i t.o.

Luca Manchi, a.d. di Karisma Travelnet, esprime su Linkedin la propria preoccupazione in merito al tema dei corridoi turistici, o meglio in merito alle modalità di apertura, come lui stesso scrive.

I punti in evidenza

Le sue parole sono molto chiare: “Sono molto preoccupato riguardo le modalità di apertura dei corridoi turistici di cui tutta la categoria necessita. 1) Apertura della destinazione (es. Egitto, Maldive) andrebbe benissimo così ciascuna aziende potrà proporre ai propri clienti i pacchetti che preferisce. Potrà scegliere il t.o. che vuole e far lavorare a condizioni pari tutta la categoria – dice il manager -.  2) Apertura solo per i voli covid tested e a questo punto significa charter e di conseguenza solo alcuni t.o. che di fatto avrebbero l’esclusiva della destinazione . Come si dice, fatta la legge scoperto l’inganno! Probabilmente questo farebbe felice solo i t.o. che avrebbero accesso a questi privilegi (e sappiamo bene chi sono) i network che li vendono con accordi privilegiati e le associazioni che li tutelano di fatto”.

L’auspicio…

Poi il manager conclude, scrivendo: “Auspico che questo mio post non trovi conferma e quando si parla da parte del governo italiano di apertura di corridoi turistici e di lavoro per le agenzie intendano tutte le agenzie e i to. Spero che il governo tuteli il lavoro costituzionalmente”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti