Tailor made la strategia di Discover South

Pacchetti tailor made per un pubblico diverso dal solito che includono transfer, visite guidate, degustazioni in cantine tipiche, il tutto all’insegna dell’autenticità: si tratta degli assi nella manica che ha in serbo per l’immediato futuro Discover South (Napoli). “L’offerta è cambiata anche in un senso più ‘green’ – spiega il direttore tecnico Luca Coppola -, con l’utilizzo all’interno dei nostri pacchetti anche di pass della Regione che includono trasporti e musei per la durata di 3 giorni. Si tratta di un modo per incentivare i servizi anche con l’utilizzo di trasporti pubblici per i principali siti Unesco e per raggiungere le destinazioni balneari”. In termini di trend, “dal mese di giugno è ricominciato un flusso di prenotazioni graduale che testimonia sia la presenza di ospiti all’interno delle strutture alberghiere ed extralberghiere nel Golfo di Napoli, sia dirette per la richiesta di tour, escursioni e soggiorni personalizzati – prosegue Coppola -. Crediamo in un’onda lunga fino all’autunno”.
Accanto al domestico, l’operatore registra un afflusso in particolare da Francia e Polonia, oltre a Spagna e Centro Europa: si tratta di famiglie, coppie e di piccoli gruppi, pertanto una prevalenza degli individuali rispetto ai gruppi e un target giovane under 30-40. “Sicuramente i nostri mercati di riferimento da sempre sono Inghilterra e Stati Uniti – commenta il manager -. L’auspicio è che si possa sbloccare la situazione internazionale attuale con la possibilità di agevolare i flussi”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti