Servizi esclusivi la carta giocata da Vinis

Esperienze e tour in 500 d’epoca con cui visitare cantine e luoghi di interesse storico, artistico e paesaggistico, nuove cantine e strutture da proporre sia per wine experience sia per organizzazione di eventi e matrimoni, nuove esperienze esclusive, in particolare per il settore lusso e per clienti business. Sono alcune delle novità che Vinis porterà a Discover Italy. “Riproporremo anche servizi che, ad inizio 2020, si erano dimostrati vincenti e che purtroppo sono stati bloccati a causa della pandemia, come ad esempio il servizio di wine tasting con personal sommelier e di banqueting per eventi privati, aziendali e matrimoni – fa presente Manuel De Luca, uno dei due soci cofondatori di Vinis (il rappresentante legale è Lorenzo Radica). Attualmente De Luca ricopre il ruolo di general manager -, ma anche spettacoli musicali legati alla wine experience, catering con food track e wine tasting di prodotti toscani”.

Nell’ambito in cui opera Vinis la promozione online “non si è mai fermata, sia per quanto riguarda le esperienze turistiche sia per i prodotti stessi – sottolinea il manager -. Abbiamo però incrementato la promozione offline, dedicandoci ai nostri clienti business per proporre servizi esclusivi e diversi da ciò che il mercato offre”.

Si lavora per il 2022

Parlando di trend e di risposte avute dal mercato, De Luca constata che “la stagione turistica per le esperienze e tour è partita in ritardo. Dalla fine di luglio ad oggi possiamo dire che abbiamo ripreso ad un buon ritmo, con prenotazioni in tutti i giorni della settimana, ma purtroppo siamo ancora bassi rispetto a ciò che era il 2019 e poco più alti di ciò che è stato nella breve parentesi estiva del 2020. In compenso si sta già lavorando per il 2022, in particolare per i servizi dedicati ai matrimoni”. Al 2022 ci si prepara con “una programmazione molto attenta, soprattutto per rispondere ad altri eventuali shock dovuti a cambiamenti della situazione sanitaria italiana e mondiale. Sperando in un calo dei contagi e in un ritorno graduale alla normalità, punteremo ad elaborare nuove promozioni per avere una stagione turistica solida grazie a prenotazioni anticipate, ma soprattutto spingeremo sui servizi esclusivi che nel 2021 si sono confermati una soluzione vincente”.

Il target di riferimento è sia italiano sia straniero (principalmente europeo), “in quest’ultimo periodo si stanno rispettando le percentuali di risposta che si hanno a condizioni normali – commenta il manager -. Abbiamo finalmente rivisto la maggior parte delle prenotazioni da turisti stranieri, provenienti da diversi Paesi europei come Svizzera, Germania, Polonia, Spagna e Svezia”.

Servizi esclusivi tra i nuovi trend

Tra le forme di turismo e i nuovi trend che si stanno riscontrando, “sicuramente con il Covid si sono sviluppati maggiormente i servizi dedicati ed esclusivi, molto spesso tailor made, costruiti per rispondere alle tante esigenze del cliente, ma soprattutto per rispettare le normative anti Covid”. De Luca osserva che ciò ha portato in maniera fisiologica “ad un aumento della qualità dei servizi offerti e, proporzionalmente, ad un aumento dei prezzi di vendita”.

Stefania Vicini

Tags: , ,

Potrebbe interessarti