Raro Villas: la sicurezza del vacation rental

Destinazioni premium, ospitalità raffinata, immobili ricercati e curati nel minimo dettaglio nei quali godere di vacanze e workation per un’idea del lusso che travalica la capacità di spesa per abbracciare un concetto più olistico di benessere e piacere del proprio tempo. Libero o lavorativo che sia. Di questo innovativo approccio abbiamo parlato con Luigi Fusco, ceo and co-founder Raro Villas.

Gv: Quali le più recenti novità di prodotto?

“Il prodotto Raro Villas è ormai presente in larga scala su tutto il territorio nazionale. Le nuove frontiere di sviluppo del prodotto ci vedono impegnati in un ampliamento della nostra offerta su quello internazionale, e sull’integrazione di destinazioni premium e esclusive quali Sardegna, Toscana, Costiera Amalfitana e Lago di Como. Il portfolio immobiliare unico, selezionato accuratamente negli anni con focus sulla qualità e il pregio degli immobili, si arricchisce inoltre di due ville di estrema rilevanza come Masseria Saccente, nel cuore di Polignano a Mare, e Villa Dune sulla costa di Gallipoli”.

Gv: Che strategie avete identificato per il mercato post-Covid?

“L’insorgenza del Covid-19 ha causato al settore turistico una notevole battuta d’arresto. Nonostante questo, il vacation rental ha rappresentato di fatto l’alternativa più sicura per trascorrere le vacanze in famiglia, mettendo sul mercato un’offerta che prevedesse non solo una cura meticolosa dell’aspetto della sicurezza – anche con l’adozione di polizze assicurative sviluppate ad hoc e protocolli di sanificazione degli ambienti -, ma anche attenzione all’aspetto del comfort e dei servizi all’ospite a 360°. Abbiamo sviluppato, a tal proposito, una ricca selezione di ancillary che sono proposte sia agli ospiti che prenotano direttamente con noi sia al mondo del trade, per arricchire e personalizzare a tutto tondo l’esperienza della vacanza. La pandemia ha, tra l’altro, permesso di far conoscere ancora di più al mercato italiano questa nuova modalità di turismo, diventando così una proposta appetibile non solo per tutta la fascia di popolazione fino a ora abituata al turismo di massa o generalista, ma anche quanti hanno passato i mesi estivi in smart working o con modalità di workation. Il vacation rental si è, quindi, posizionato anche grazie alla contingenza come una realtà per tutte le esigenze e per tutte le tasche”.

Gv: Quali i progetti sul fronte dei mercati da conquistare o dei nuovi cluster?

“A completamento del percorso già intrapreso dal Gruppo Nicolaus, e in continuità al progetto HelloBook, la piattaforma b2b del tour operator pensata per il trade, abbiamo creato HelloVillas. Si tratta della nuova piattaforma pensata per il trade, per rendere quanto più omogeneo possibile il prodotto extralberghiero delle ville con quello villaggista, che dialoga con un gestionale pensato da un lato per semplificare le ricerche e le prenotazioni delle agenzie di viaggio e, dall’altro, la condivisione di prodotto da parte dei property manager. Come per Raro Villas, il focus rimarrà sempre legato alla trasparenza della proposta, garantendo un’offerta che sia figlia della grande esperienza e professionalità maturata negli anni ma con un prodotto più ampio e non necessariamente indirizzato a un target alto, come per Raro Villas”.

Gv: Che cosa è cambiato nella vostra offerta negli ultimi mesi?

“L’obiettivo degli ultimi mesi ha riguardato in primissima battuta il rendere il più sicuri possibili i nostri ospiti. Abbiamo pensato che il modo migliore fosse lavorare sia su un solido impianto assicurativo sia su politiche di flessibilità della prenotazione. Questo da un lato ha permesso ai clienti di sentirsi più tutelati nel prenotare, anche con largo anticipo, in un momento storico in cui l’instabilità delle condizioni sociali sembrava un impedimento importante per la domanda, dall’altro ha incrementato la fiducia nei confronti di Raro Villas, che chi ha avuto modo di collaborare con noi sa essere sempre ben riposta. Il nostro primo intento, ovviamente, resta garantire una vacanza unica ed esclusiva: per questo motivo abbiamo scelto di ampliare anche la nostra offerta di destinazioni sul territorio nazionale, facendo quindi la nostra parte nel processo di riscoperta delle bellezze italiane”.

Gv: Può darci un’idea dell’andamento?

“Rispetto agli anni pre-Covid di sicuro abbiamo osservato una contrazione della domanda. La stessa però è chiaramente conseguenza delle accresciute difficoltà di viaggio e della farraginosità delle regole legate alla pandemia”.

Gv: Quale sarà il vostro cavallo di battaglia per il 2022?

“Sicuramente, di concerto con tutto quello detto finora, focus della nostra attenzione nel 2022 saranno da un lato la piattaforma HelloVillas e dall’altro l’ampliamento delle destinazioni sul Mediterraneo. Ancora, il posizionamento del brand Raro Villas, sempre più alla ricerca di un prodotto esclusivo, parte di una proposta di brand affiliation solida con ogni proprietario selezionato”.

Paola Olivari

Tags: ,

Potrebbe interessarti