Agenzia per Amica: “Ora siamo un network a carattere nazionale”

“Avere adv che non interagiscono con il network non serve, anche il numero è relativo, ciò che serve è avere un numero di adv per fare bene business insieme”. Ad affermarlo a Guida Viaggi è Achille Lauro, general manager, Agenzia per Amica. Ad oggi la rete è formata da circa 300 punti vendita, nel computo sono comprese anche le adv Verynet, con cui esiste una sinergia. Di che tipo? Il manager spiega che le due realtà distributive condividono la linea commerciale e i valori di marketing.

Alla domanda se siano previste altre mosse, il manager dice molto chiaramente che sul tavolo adesso non c’è nulla, però, è anche vero, che, “in base alla evoluzione del mercato, noi siamo pronti quando c’è una possibilità di sinergia”.

Le nuove aree coperte

“Agenzia per Amica continua ad essere in crescita – asserisce il manager -, in termini di posizionamento geografico con l’inizio del 2022 saremo più al Centro-Nord, in Sicilia, dove non c’era ancora una presenza, siamo diventati un network a carattere nazionale, più che interregionale. Per esempio siamo più presenti nel Lazio, il tutto con contratti già firmati“, ci tiene a precisare il manager. Le new entry di che tipo sono? Lauro fa sapere che sono per lo più “adv che escono da altre reti, qualcuna è nuova”.

Il sentiment delle adv

Come stanno le adv oggi? qual è il loro sentiment? Il manager dà un segnale positivo ed afferma che sono “fiduciose, dopo la stagione complicata, difficile e nervosa (aggettivi che il manager sceglie volutamente e con attenzione, ndr) per le adv e per i clienti, ora con il mese di novembre, con i corridoi che iniziano ad aprire e con l’aver messo alle spalle il periodo più buio, si ha la speranza di poter parlare di turismo”. Non solo, tra i segnali positivi rinvenuti, si ha che “la fiducia sta sempre più crescendo, gli Usa riaprono e tutto ciò che ne consegue, rappresentano una opportunità, da cogliere sempre con le dovute attenzioni ed elasticità”.
Le richieste per Natale e Capodanno come sono? “Le prime richieste e conferme sono per viaggi oltre oceano, c’è una attenzione per il mercato del Mar Rosso, destinazione su cui molte adv hanno una tradizione forte”. E poi gli Usa che riaprono vogliono dire anche “viaggi di nozze, bt e volato”.

Stefania Vicini

Tags: ,

Potrebbe interessarti