L’estate dei traghetti: viaggi in scia positiva

Un’estate soddisfacente, con qualche disservizio a cui si è risposto prontamente: i traghetti viaggiano su una scia positiva. “Abbiamo avuto alcuni disguidi, ai quali abbiamo immediatamente cercato di porre rimedio, riducendo al minimo i disagi per i passeggeri e garantendo loro di viaggiare, sempre, in sicurezza”, afferma Corsica Sardinia Elba Ferries, mentre Francesca Marino, passenger department manager di Grimaldi Lines, testimonia: “Non abbiamo registrato alcuna cancellazione e i servizi sono stati regolari e puntuali. Sulla Livorno-Olbia impieghiamo le due ammiraglie Cruise Sardegna e Cruise Europa, la Civitavecchia-Olbia è come un orologio svizzero e anche le navi su Porto Torres sono ammiraglie. Siamo soddisfatti del servizio e della qualità offerti”.

Il trend

In termini di andamento nei mesi caldi Marino sottolinea che “Sardegna e Sicilia sono le destinazioni che hanno dati maggiori soddisfazioni. Il flusso di quest’estate aiuterà per la prossima stagione. Le persone hanno avito modo di sperimentare il nostro livello di servizio e di pricing competitivo – prosegue la manager -; ci auguriamo che l’estate 2022 sia libera da vincoli. Per l’inverno ci concentreremo su eventi, viaggi scolastici e sul Capodanno. C’è già una piccola programmazione; speriamo di poter trasportare gli studenti e di rivedere la clientela estera, ne abbiamo bisogno per destagionalizzare. Qualche straniero si è visto, ma si tratta di numeri piccoli”. Positiva anche la visione di Corsica Sardinia Elba Ferries: “I risultati sono stati soddisfacenti anche se non ancora al livello del 2019 – puntualizza la compagnia -. Stranieri ne abbiamo visti e ne vediamo ancora, soprattutto in questo periodo di fuori stagione. Per l’inverno non prevediamo grandi margini di crescita, vista la situazione contingente e il volume del traffico, che è storicamente limitato in questo momento dell’anno”.

Gnv “guarda con attenzione ai segnali positivi connessi alle azioni messe in atto per garantire nuovamente una sicura e libera circolazione delle persone: nonostante le difficoltà derivanti dalla pandemia globale, abbiamo continuato gli investimenti in termini di miglioramento del servizio e incremento della capacità, con un’ulteriore ottimizzazione del network di rotte – afferma la società -. Oggi abbiamo una flotta di 24 navi, di cui una di nuova costruzione consegnata a luglio 2021, operiamo 26 linee in 7 Paesi e colleghiamo 18 porti nel Mediterraneo. Sono state, inoltre, annunciate di recente l’apertura delle linee di collegamento con Minorca nel mercato domestico delle Baleari”.

Il Green pass e le nuove esigenze dei clienti

Ma l’introduzione del Green pass ha causato rallentamenti o ha ridotto la propensione del cliente all’acquisto? “Assolutamente no – risponde Corsica Ferries -: è un ottimo strumento per rassicurare le persone e spingerla a viaggiare in tranquillità”.

Sulla stessa linea Grimaldi Lines: “Solo inizialmente il Green pass ha causato rallentamenti – sostiene Marino -, oggi è una rassicurazione per chi decide di viaggiare e la compagnia ha introdotto procedure che velocizzano le operazioni di controllo”.

 Gnv “ha rivisitato l’offerta sia in termini di capacità che in termini di flussi organizzativi e grazie agli ampi spazi di bordo è stata in grado di offrire le condizioni ideali per il pieno rispetto del distanziamento sociale. A maggio 2020 la compagnia ha presentato la Carta dei Servizi di sicurezza per garantire sicurezza e comfort ai passeggeri: nello stilarla lo staff di ingegneri e tecnici ha potuto replicare su tutti i traghetti della flotta l’esperienza acquisita con il progetto ‘nave-ospedale’. Il mese successivo Gnv è stata la prima compagnia nel settore dei traghetti a ricevere la Biosafety Trust Certification di Rina, un innovativo schema di certificazione per prevenire e mitigare la diffusione di infezioni nei luoghi di aggregazione. La certificazione include, oltre alle navi della flotta anche i terminal portuali italiani merci e passeggeri, e gli uffici amministrativi”.

In era post Covid, oltre alla sicurezza, una compagnia di navigazione deve dunque rispondere a molteplici esigenze per soddisfare il cliente. La flessibilità è una di queste: Gnv ha per esempio introdotto l’opzione “‘Blocca il prezzo”. “Si tratta di un servizio che permette di prenotare la soluzione di viaggio desiderata – spiega la società – bloccandone il prezzo per due giorni, al termine dei quali sarà possibile confermare procedendo al pagamento oppure cancellare semplicemente la prenotazione”.

Secondo Corsica Ferries è indispensabile “mantenere alto il livello qualitativo dei servizi offerti, nel rispetto delle condizioni imposte dalla pandemia. Per quest’ultima parte sono fondamentali la collaborazione e la comprensione dei passeggeri”.

Il cliente oggi è esigente, ricerca qualità del servizio e competitività – aggiunge Marino -. Bisogna essere solidi e rassicuranti”.

Le adv

Sorge spontanea la domanda se il cliente allora scelga il canale agenziale per prenotare. “Il b2b è sempre un canale molto importante per il mercato italiano”, asserisce Corsica Ferries.

“Abbiamo venduto tanta Sardegna, che è prevalentemente commercializzata sul canale diretto – dichiara Grimaldi Lines -. Le agenzie si sono sbloccate più avanti. Ci sono network e adv che hanno lavorato in modo positivo, ma innegabilmente la crescita più significativa è stata sul web”.

Quali iniziative saranno organizzate per i punti vendita? “Avevamo in programma un educational per le agenzie sarde, ma è saltato – dice Marino -. La nostra idea è di realizzare iniziative simili e stiamo ragionando su campagne di over che consentano ai punti vendita di cimentarsi nel rush finale”.

Corsica Ferries “valuterà prossimamente, alla fine di questa stagione”, mentre Gnv ricorda che “a giugno è stata presentata la nuova struttura sales costituita da due team, dedicati rispettivamente al mercato Italia e Albania e ai mercati esteri, che hanno ampliato le proprie responsabilità, tra cui l’analisi e il monitoraggio delle vendite, la formazioni e l’assistenza alla rete di vendita, il supporto all’utilizzo dei sistemi di prenotazione, la gestione e prenotazione di gruppi e tour operator e l’help desk di 1° livello e molte altre azioni di gestione e supporto alle agenzie di viaggio”. Tra le altri azioni messe in campo dalla compagnia “c’è l’apertura delle vendite fino al 31 marzo 2022, in modo da permettere alle adv di poter posizionare il prodotto in un lasso di tempo più ampio con una maggiore programmazione delle attività”.

Nicoletta Somma

Tags: , ,

Potrebbe interessarti