Il green, fatto bene: il modello Valencia

L’impegno verso un turismo equo e sostenibile al centro della strategia di Valencia. La città spagnola punta a raggiungere un turismo a zero emissioni entro il 2025, per affermarsi come prima destinazione turistica al mondo a impatto ambientale zero.

La destinazione dimostra di puntare sul green anche coi fatti:  è diventata infatti la prima città al mondo a verificare e certificare l’impronta di carbonio e di acqua di tutta la sua attività turistica.

Valencia sarà Capitale mondiale del design per il 2022. La nomina è biennale e celebra le città che applicano il design al miglioramento della vita economica, sociale e culturale. Da gennaio a dicembre 2022, la città avrà un’opportunità di mostrare al mondo il potenziale del design valenciano, con i suoi designer e le sue aziende, e di far conoscere ai visitatori le sue infrastrutture urbane. Ogni mese sarà dedicato a un tema diverso con mostre, conferenze, workshop e lezioni in cui verranno approfonditi argomenti come la storia del design, lo sviluppo industriale e la natura della città.

Valencia si prepara ad accogliere questo grande evento e la ripresa dei viaggi dando il benvenuto a tante nuove aperture alberghiere. A settembre 2021 ha aperto le porte al pubblico Only You Valencia, primo hotel cinque stelle della catena alberghiera del Palladium Hotel Group in città. Tra le altre aperture recenti figura il moderno Palacio Santa Clara, idealmente situato nel centro della città, l’affascinante hotel boutique a quattro stelle Helen Berger nel quartiere Seu, e l’hotel per soli adulti SH Suite Palace. Nel 2022 è attesa anche la riapertura dell’hotel a quattro stelle Mélia Valencia.

Tags:

Potrebbe interessarti