Air France, continua la riapertura della rete

Con la revoca delle restrizioni di viaggio e la ripresa del traffico verso numerose destinazioni, Air France aumenta la capacità per la stagione invernale (ottobre 2021 – marzo 2022). Saranno così servite fino a 182 destinazioni (87 sul lungo raggio e 95 sul corto e medio raggio), con nuovi collegamenti lanciati su tutti i continenti.

Lungo raggio: prosecuzione della ripresa delle rotte e aumento dell’offerta “leisure”

Questo inverno, Air France aggiungerà quattro destinazioni alla sua rete in partenza da Parigi-Charles de Gaulle:

–        Zanzibar (Tanzania): 2 voli settimanali come proseguimento dei voli per Nairobi a partire dal 18 ottobre 2021

–        Muscat (Oman): 3 voli settimanali a partire dal 31 ottobre 2021

–        Colombo (Sri Lanka): 3 voli settimanali a partire dal 1° novembre 2021

–        Banjul (Gambia): 4 voli settimanali a partire dal 1° novembre 2021

Air France riprenderà anche i voli verso le destinazioni bloccate a causa della crisi del Covid – Fortaleza (Brasile, 3 voli settimanali a partire dal 22 ottobre 2021), Mahé (Seychelles, 2 voli settimanali a partire dal 23 ottobre 2021), Cape Town (Sudafrica, 3 voli settimanali a partire dal 31 ottobre 2021), Hong Kong (Cina, 1 volo settimanale a partire dal 5 novembre 2021), e Seattle (USA) 3 voli settimanali dal 6 dicembre 2021. I voli per Port-Louis (Mauritius) sono invece già stati ripristinati il 5 ottobre 2021, con 7 voli settimanali.

Dopo l’annuncio della rimozione delle restrizioni di viaggio per i viaggiatori vaccinati prevista per novembre 2021, Air France aumenterà progressivamente la sua capacità da e per gli Stati Uniti, dove serve 11 destinazioni (New York Jfk, Boston, Washington Dc, Detroit, Atlanta, Chicago, Miami, Houston, Seattle, San Francisco e Los Angeles) con fino a 100 voli settimanali. Entro marzo 2022, Air France prevede di tornare ad una capacità equivalente a circa il 90% di quella del 2019 aumentando le frequenze verso destinazioni chiave come New York, Miami o Los Angeles e utilizzando aerei di maggiore capienza.

Sulla sua rete a lungo raggio, Air France collegherà anche Parigi-Orly a Saint Martin con 3 voli settimanali, a partire dal 4 dicembre 2021. Questo collegamento si aggiungerà ai voli in partenza da Paris-Charles de Gaulle, per un totale di 10 voli settimanali verso tale destinazione. Saint Martin si aggiunge così a Cayenne, Pointe-à-Pitre, Fort-de-France e Saint-Denis de la Réunion nell’elenco delle mete proposte da Air France in partenza dai due aeroporti parigini, facilitando i collegamenti su tutta la rete a corto, medio e lungo raggio della compagnia.

Infine, Air France amplierà la sua rete regionale caraibica con due nuove destinazioni in partenza da Pointe-à-Pitre:

–        Montreal (Canada): 2 voli settimanali dal 23 novembre 2021

–    New York (USA): 2 voli settimanali dal 24 novembre 2021.

Medio raggio: il lancio dell’Airbus A220

La stagione invernale sarà segnata dall’entrata in servizio commerciale dell’Airbus A220 di Air France, il nuovo gioiello della flotta a corto e medio raggio della compagnia aerea. Questo nuovo aereo, caratterizzato da un maggiore rispetto per l’ambiente, con il 20% in meno di emissioni di CO2 e un’impronta acustica ridotta del 34%(1), inizierà ad operare il 31 ottobre verso Milano, Venezia, Berlino, Madrid e Barcellona, per poi proseguire in inverno verso Bologna, Roma, Lisbona e Copenhagen.

Allo stesso tempo, Air France continuerà a diversificare la sua rete a corto e medio raggio con due nuove destinazioni in partenza da Parigi-Charles de Gaulle:

  • Tenerife (Canarie, Spagna): 2 voli settimanali a partire dal 1° novembre 2021
  • Rovaniemi (Lapponia, Finlandia): 2 voli settimanali dal 4 dicembre 2021 al 5 marzo 2022

Le rotte effettuate quest’estate tra Parigi-Charles de Gaulle e Siviglia, Las Palmas, Palma di Maiorca, Tangeri, Faro, Djerba e Cracovia saranno estese anche alla stagione invernale 2021.

In partenza da Parigi-Orly, Air France lancerà il collegamento con Berlino il 31 ottobre, con un volo giornaliero in aggiunta al volo da Parigi-Charles de Gaulle.

Biglietti completamente modificabili e rimborsabili fino al 31 marzo 2022

Come parte della sua politica commerciale, Air France propone attualmente biglietti completamente modificabili per viaggiare fino al 31 marzo 2022. I clienti possono così modificare(2) gratuitamente la loro prenotazione o richiedere un buono di credito rimborsabile(3) in caso di rinuncia al viaggio.

Oltre 130 rotte idonee al servizio di verifica dei documenti di viaggio Ready To Fly

A luglio di quest’anno, Air France ha lanciato Ready To Fly, un servizio gratuito e non obbligatorio che permette ai clienti di richiedere e ricevere la conferma di avere tutti i documenti sanitari necessari al loro viaggio prima di andare all’aeroporto. Questo permette di risparmiare tempo il giorno della partenza, garantendo un processo d’imbarco più fluido ed evitando controlli multipli.

Ready To Fly è ormai disponibile su oltre 130 rotte da 65 aeroporti della rete Air France. 

 

Tags:

Potrebbe interessarti