Air Europa negli Usa con i B787 Dreamliner

Air Europa sta operando tutti i suoi voli transoceanici con la flotta di Boeing 787 Dreamliner. Le 11 destinazioni europee e le 20 spagnole sono collegate attraverso l’hub di Madrid alle 20 destinazioni operate dalla compagnia con i nuovi Boeing 787 in America Latina e negli Stati Uniti.

Dei 18 Dreamliner di cui dispone il vettore, 12 hanno la configurazione 2-2-2 e altri sei Boeing 787-9 sono invece progettati con la configurazione 1-2-1, con accesso diretto al corridoio da parte di ciascun passeggero. I Dreamliner sono gli aereomobili più moderni ed efficienti esistenti oggi sul mercato in grado di ridurre i tempi di volo di 40 minuti, le emissioni del 20% e l’impatto acustico del 60%. Dotati di una nuova business class che garantisce ai passeggeri il massimo del comfort, della comodità, della privacy e del benessere, con sedili che diventano letti completamente reclinabili, studiati per adattarsi alle esigenze dei clienti che desiderano lavorare e riposare. Il servizio wifi durante tutto il volo non ha limitazioni di tempo o megabyte, inoltre, ogni posto dispone di un touch screen individuale da 18 pollici che propone un intrattenimento audiovisivo completo con più di 100 film, e più di 70 serie, documentari, audiolibri e podcast.

La proposta di ristorazione in business class è realizzata con ingredienti biologici di alta qualità e in più su tutti i voli in partenza da Madrid verso le Americhe si potranno degustare i piatti creati dall’estro creativo dello chef Martín Berasategui, con 12 stelle Michelin al suo attivo. Anche l’amenity kit di business class è stato ripensato in chiave totalmente ecologica e sostenibile, con prodotti che aiutano a combattere gli effetti del jet lag. Con Air Europa i vantaggi di volare in business class iniziano molto prima della partenza grazie ai plus riservati ai clienti quali: check-in dedicato, accesso preferenziale ai controlli di sicurezza, imbarco e sbarco preferenziali e un bonus ulteriore di miglia del programma fedeltà Suma.

Tags:

Potrebbe interessarti