L’Italia sul podio delle mete per i viaggiatori di eDreams Odigeo

Le città di mare italiane hanno stregato un gran numero di viaggiatori, facendo incetta di prenotazioni rispetto al 2020. A dimostrarlo è la presenza di sei città italiane su dieci tra le mete che hanno osservato il maggior incremento di prenotazioni di voli dall’Italia e dall’estero rispetto all’anno scorso attraverso le app e i siti del gruppo eDreams Odigeo. Il ranking è contenuto nel report A year in travel by eDreams Odigeo 2021 sulle abitudini di prenotazione dei viaggiatori.

In particolare le sei mete italiane che hanno registrato una notevole crescita nelle prenotazioni sono: Bari (+258%), Olbia (+257%), Brindisi (+252%), Catania (+201%), Palermo (+200%) e Cagliari (+182%). L’interesse turistico internazionale per i patrimoni paesaggistici e culturali dell’Italia sembra estendersi anche al 2022. Se si guardano le anteprime delle prenotazioni per il prossimo anno, Roma e Milano sono, rispettivamente, al terzo e al decimo posto delle destinazioni già bloccate dai turisti internazionali per il 2022. Milano, con Catania, è sul podio nel ranking dell’early booking 2022 delle prenotazioni fatte dagli abitanti dello Stivale, dove predominano ancora una volta voli a breve raggio.

Osservando, invece, dove hanno volato i turisti nel 2021 si scopre che nella classifica internazionale delle mete più gettonate di quest’anno Milano e Roma si piazzano rispettivamente al quarto e all’ottavo posto. Tra le destinazioni più scelte invece dagli italiani quest’anno, si trovano prevalentemente quelle tricolore, sul podio arrivano Milano, Catania e Palermo.

Green pass, quarantene obbligatorie, restrizioni e nuove ondate nel 2021 hanno condizionato ancora molto gli spostamenti degli italiani, portando al consolidamento di un trend già in ascesa negli ultimi anni, ovvero quello della prenotazione sotto data per brevi break. Infatti i dati parlano del 61% delle prenotazioni orientate su vacanze da 2 a 6 giorni, bloccate prevalentemente sotto data con una finestra di prenotazione che va da 0 a 15 giorni prima della partenza (33%). Complice la difficoltà negli spostamenti e l’incertezza, la maggioranza dei voli è stata a corto raggio (98%) e nazionale (52%).

 

Tags:

Potrebbe interessarti