Nuova location per la 23° Bmta di Paestum

Prenderà il via il prossimo 25 novembre la XXIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum. Dopo 22 anni di attesa la fiera si svolgerà per la prima volta nella location definitiva del Tabacchificio Cafasso, sito di archeologia industriale simbolo della Piana del Sele.

Qualche numero della quattro giorni: 100 tra conferenze e incontri in 5 sale in contemporanea, 400 tra moderatori e relatori150 espositori in rappresentanza di 18 regioni italiane, 20 Paesi esteri40 buyer tra europei e nazionali, oltre ad ArcheoVirtual (la mostra internazionale di archeologia virtuale), ArcheoExperience (i laboratori di archeologia sperimentale) e ArcheoStartup (13 imprese giovanili del turismo culturale).

“Occorre riqualificare la nostra offerta -commenta il fondatore e firettore della Bmta Ugo Picarelli– in quanto la consapevolezza dei rischi e del non rispetto del pianeta è motivo per intraprendere un turismo sostenibile. Per i grandi attrattori archeologici è fondamentale ragionare sui flussi turistici: l’approccio sostenibile in questo caso deve essere una modalità per visitare i luoghi nel rispetto del bene culturale. Attraverso il racconto delle destinazioni archeologiche minori si favorirà la scoperta del territorio, puntando su un’economia anche circolare. Parlare di turismo culturale e sostenibile significa soprattutto affrontare tante sfaccettature, non solo ambientali, ma anche sociali e politiche”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti