Club del Sole: superati i risultati pre-Covid

L’estate 2021 è stata una stagione molto importante. I numeri ci dicono che siamo già tornati, anzi abbiamo ampiamente superato i risultati pre-Covid per fatturato, arrivi, presenze“. A parlare è Angelo Cartelli, d.g. di Club del Sole.

“Registriamo 2,5 milioni di presenze all’anno, più di 8.000 soluzioni abitative tra mobilhome, bungalow e piazzole, 1,6 milioni di metri quadrati a disposizione, 20 ristoranti, 20 spiagge e 40.000 ospiti a quattro zampe – prosegue il manager -. Questi sono soltanto alcuni numeri che ci stimolano a fare ancora di più, ancora meglio. Il viaggio verso il futuro ricomincia ogni giorno ma partiamo da basi solide“.

Oggi Club del Sole conta 20 villaggi nel nostro Paese, nelle regioni che hanno fatto la storia del turismo balneare italiano. Strutture en plein air che offrono una versatilità di soluzioni di vacanza.

“Dobbiamo avere il coraggio di ammettere che le estati 2020 e 2021 saranno ricordate come quelle della riscoperta di un certo tipo di turismo – commenta Cartelli -: abbiamo intercettato una fortissima domanda trasversale di esperienze all’aria aperta, di contatto con la natura, di attività e ospitalità outdoor. Noi abbiamo cercato di cogliere e interpretare le esigenze di moltissime famiglie italiane, con figli di ogni età, spesso in viaggio con i loro amici a 4 zampe. Abbiamo percepito un grandissimo desiderio di servizi, di comfort, di flessibilità, di qualità, anche in un prodotto come il nostro, da sempre simbolo di libertà e informalità. Abbiamo scoperto con sorpresa che sempre più famiglie italiane, storicamente fidelizzate alla villaggistica all inclusive, o all’alberghiero tradizionale, si sono avvicinate incuriosite alla vacanza en plein air e ne sono rimaste colpite prima, soddisfatte poi”.

“Sono 20 le spiagge private attrezzate dei camping village, in posizioni privilegiate delle destinazioni più popolari e amate del turismo balneare, sulle quali sono stati prenotati più di 40.000 ombrelloni. E, per finire, sono 20 i nostri ristoranti, nei quali in un’estate abbiamo servito oltre 500.000 pasti: proposte gourmet, steakhouse, ristoranti di pesce sul mare, pizzerie per famiglie. Non abbiamo la minima intenzione di sederci su questi numeri, anzi”.

In Club del Sole non conosciamo un futuro che non sia sinonimo di investimenti, di innovazione, di sviluppo – conclude Cartelli -.Presto partiranno cantieri in molti dei nostri camping village. Presto disporremo di soluzioni abitative ancora più innovative, contemporanee, in linea con le esigenze di un turismo che è sì cambiato, ma è cambiato in meglio. Presto i nostri canali di comunicazione saranno coinvolti in un processo di innovazione che rivoluzionerà la customer journey dei nostri ospiti, per 12 mesi all’anno. Presto, anzi già oggi, il mondo Mice può scoprire un modo nuovo per progettare e organizzare eventi aziendali all’aria aperta, senza rinunciare minimamente al comfort, al servizio, alla qualità di un’ospitalità che cambia per rimanere fedele all’obiettivo primario: la soddisfazione del cliente. Ecco perché insieme a Dual abbiamo creato il format Working Glamp”.
Tags:

Potrebbe interessarti