Milano, aeroporti in crescita. Ma pieno recupero solo dal 2024

E’ ripresa certificata dai numeri, quella degli scali milanesi di Linate e Malpensa. A confermarla è l’amministratore delegato di Sea, Armando Brunini. “La ripresa si sente anche da noi – afferma il manager, intervistato da Ansa -. Oggi il sistema milanese viaggia a circa -38%, rispetto al -85% dell’inverno scorso, con notevoli differenze tra segmenti di traffico e aeroporti”.

Linate, che è “più vocato alle destinazioni domestiche ed europee”, recupera più velocemente di Malpensa, “che ha una quota importante di traffico intercontinentale. Questa parte soffre ancora e tarda a riprendersi, sebbene anche lì stiamo vedendo i primi segnali di ripresa”.

Quanto al medio periodo, l’a.d. spiega che “il 2021 resta ancora negativo. L’anno prossimo ci aspettiamo che il rimbalzo si consolidi, però un ritorno ai numeri pre-Covid ce lo aspettiamo tra il 2024 e il 2025“.