Macedonia centrale, offerta a 360 gradi per 12 mesi l’anno

“Abbiamo ricominciato i nostri incontri in presenza. Il nostro obiettivo è far conoscere le diverse regioni della Grecia e la Macedonia centrale è stata negli anni pre-pandemia una tra le mete più popolari per una vacanza fruibile 12 mesi all’anno”. Così la direttrice dell’ente ellenico in Italia Kyriaki Boulasidou ha esordito nel corso dell’evento organizzato di recente a Milano.

Tra il 2016 e il 2019 la Macedonia centrale ha ospitato oltre 2 milioni di turisti: Salonicco, la seconda città della Grecia con il 12% delle strutture ricettive elleniche e 1,1 mln di abitanti, ha registrato 7 mln di arrivi tra il 2017 e il 2019. L’aeroporto è anch’esso il secondo per importanza del Paese ed è stato totalmente rinnovato, operazione questa che ha subìto una decisa accelerazione nel periodo pandemico; tra il 2016 e il 2019 lo scalo ha assistito a un incremento dei voli internazionali e proprio di recente Aegean ha annunciato che da fine marzo saranno almeno trisettimanali i voli diretti da Roma e Milano.

La Macedonia è vivibile 12 mesi l’anno e ha un’ampia offerta da proporre: storia (basti pensare che Alessandro Magno e Aristotele sono nati qui, rispettivammente a Pella e Stagira), cultura, gastronomia, attività con stazioni sciistiche, escursioni, trekking, mountain bike e canyoning, spiagge e costa, Mice e percorsi sulle tracce dell’apostolo San Paolo. La capacità ricettiva non manca, con 15mila letti solo a Salonicco e nei dintorni e 35.700 posti per il congressuale.

Nicoletta Somma

Tags:

Potrebbe interessarti