Ita Airways entra in Iata e si accorda con Delta

Ita Airways ha iniziato le sue operazioni lo scorso 15 ottobre con il suo primo volo AZ 1637 da Milano Linate a Bari atterrato alle 7.35. Lo stesso giorno  è diventata membro Iata. Oltre all’ingresso in Iata, però, il vettore incassa anche la sigla di un accordo di codesharing con Delta Air Lines.

I colori di Ita

La nuova compagnia di bandiera italiana volerà con una nuova livrea azzurra, simbolo dell’unità e dell’orgoglio del Paese, dello sport e della Nazionale italiana. Sul timone degli aerei batte il tricolore italiano; sullo sfondo azzurro, il logo Ita Airways in oro bianco e rosso e icone stilizzate ispirate al patrimonio artistico italiano. Ita Airways ha dato l’avvio alle sue operazioni di volo con 52 velivoli (7 wide-body, 45 narrow-body) per crescere fino a 78 nel 2022, con l’inserimento graduale degli aeromobili di ultima generazione che raggiungeranno oltre il 75% entro il 2025, quando la flotta totale sarà composta da 105 nuovi aerei.

La cerimonia ufficiale di adesione

La cerimonia ufficiale di adesione a Iata si è tenuta nella sede romana lo scorso 6 dicembre, durante un incontro tra il regional vice president Iata, Rafael Schvartzman, area manager Iata, Robert Chad, regional director safety & flight operations Iata , Giancarlo Buono e lo staff italiano di Iata con l’amministratore delegato di Ita Airways, Fabio Lazzerini, il chief financial officer di Ita Airways, Roberto Carassai, il chief strategies & operations di Ita Airways, Giovanna Di Vito, il chief commercial officer di Ita Airways, Emiliana Limosani e  l’head institutional affairs di Ita Airways, Nicolò Mardegan e il suo staff Pietro Caldaroni.

Lazzerini ha espresso soddisfazione in merito al certificato di appartenenza a Iata, che ha permesso “di entrare così ufficialmente a far parte della famiglia Iata. La Iata ha giocato un ruolo cruciale nello start-up commerciale della nostra compagnia, e questa è stata sicuramente l’occasione per ringraziare il team Iata per il supporto fornito nei mesi scorsi, e per condividere interessanti riflessioni sulla nostra cooperazione, volta ad affrontare le sfide del trasporto aereo settore”.

“È un grande piacere dare il benvenuto a Ita Airways nella famiglia Iata – ha affermato Schvartzman -. Sono sicuro che Ita Airways svolgerà un ruolo attivo e chiave insieme alla Iata, sostenendo il riavvio del trasporto aereo in Italia e in Europa. Parlo per me e per il resto del team quando dico che non vediamo l’ora di rafforzare il lavoro di collaborazione con Ita Airways in futuro”, conclude il regional vice president Iata per l’Europa.

L’accordo con Delta

A livello operativo, inoltre, Ita Airways e Delta hanno firmato un accordo di codeshare che collega i network delle due compagnie aeree attraverso i rispettivi hub di Roma Fiumicino e Milano Malpensa, New York e Atlanta.

Grazie a questa partnership commerciale, operativa dal 22 dicembre, Ita Airways amplierà la propria offerta commerciale dall’ Italia verso gli Stati Uniti e su una vasta scelta di destinazioni domestiche Usa. Non appena completato l’iter autorizzativo presso le autorità governative, l’accordo di codeshare sarà esteso ad ulteriori destinazioni canadesi, messicane e caraibiche. In questa prima fase Ita Airways apporrà i propri codici su circa 90 destinazioni operate da Delta, che si incrementeranno ulteriormente a partire dalla stagione estiva.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti