Le Canarie puntano ai viaggiatori “maturi”

Le Isole Canarie puntano ai senior. L’arcipelago spagnolo ha infatti varato una strategia ispirata al concetto “Prenditi una pausa di vita nel miglior clima del mondo” e volta ad attrarre un segmento, quello dei viaggiatori over 55 e silver, che si caratterizza per periodi di soggiorno più lunghi.

L’obiettivo

L’obiettivo è attirare ogni anno 200.000 visitatori over 55 e silver (over 65), generando un giro d’affari sulle isole dell’arcipelago pari a 770 milioni di euro. Nel 2019 le Canarie hanno accolto 131.600 turisti over 55 e silver, che hanno soggiornato in media 50 giorni con una spesa individuale di circa 3.000 euro contro la media complessiva di 1.137 euro.

I target “long stay”

Secondo un’analisi dell’ente, il gruppo over 55 e silver, i lavoratori da remoto e gli sportivi professionisti sono i tre principali segmenti del mercato definito “long-stay tourism”, verso il quale le Canarie hanno destinato il prossimo anno un investimento di 1,5 milioni di euro. Il budget 2022 per promuovere l’incoming degli over 55 e silver è di 500.000 euro, ma il progetto ha mosso i primi passi già a dicembre 2021 con un investimento dedicato pari a 250.000 euro.

“Abbiamo avviato una campagna per posizionare le Isole Canarie come destinazione ideale per i viaggiatori over 55 e silver, un segmento incline ad aumentare il periodo di soggiorno e con una capacità di spesa più elevata rispetto alla media dei turisti”, commenta il ministro del turismo Yaiza Castilla. Castilla sottolinea come l’economia legata alla fascia silver rappresenti il 25% del Pil in Europa e più del 45% del consumo mondiale, motivo per cui gli esperti la definiscono come un nuovo motore economico. Inoltre, l’Organizzazione Mondiale del Turismo stima che nel 2050 la popolazione dai 60 anni in su arriverà a compiere più di 2 miliardi di viaggi internazionali.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti