Alpitour lancia Twin per superare la guerra dei canali

Si chiama Twin, è il nuovo ambizioso progetto del Gruppo Alpitour pensato per superare la visione divisiva e conflittuale tra online o offiline.

Cosa è Twin

Twin, acronimo di Trade & Web Integrated Net, vuole porre le basi necessarie per superare questo approccio e avvicinare il mondo del turismo organizzato a quello dell’e-commerce, avviando una nuova stagione per il tour operating e le adv. “Al giorno d’oggi – spiega Pier Ezhaya, direttore generale Tour Operating di Alpitour World – è anacronistico distinguere tra online e offline, tra vendita tradizionale ed e-commerce. È necessario superare la guerra dei canali che ha caratterizzato il settore del travel finora, in favore di una visione più lungimirante e consapevole, sensibile a consumatori evoluti e che agiscono, ancor più dopo gli ultimi due anni, con un approccio integrato”.

Il futuro di omnicanalità

Twin nasce proprio da questa consapevolezza che ha guidato la strategia di Alpitour World verso un futuro di omnicanalità, per arrivare a una rete integrata tra il web e il trade e assecondare l’approccio dei consumatori. Il progetto riconosce, infatti, che la reale opportunità risieda nel promuovere indistintamente tutti i canali di informazione e acquisto, operando un lavoro di squadra e una triangolazione tra tour operator e adv finalizzata a intercettare, comunicare e veicolare i valori del turismo organizzato per convertire coloro che sinora hanno scelto di affidarsi a Ota e fai da te, spiega il gruppo in una nota. Una visione che ribalta la storica contesa tra e-commerce e trade, per riconoscere le potenzialità che ci sono in un flusso ininterrotto e circolare di informazioni b2c2b.

Come funziona

Twin rientra nel progetto Trevolution di Alpitour World e si inserisce all’interno della riorganizzazione dei brand in pillar e il rilascio dei primi due siti di alpitour.it e turisanda.it, a quali seguirà a breve anche l’ultimo di edenviaggi.it. L’architettura del progetto prevede di collegare direttamente le adv ai tre siti, offrendo ad ogni utente la possibilità di realizzare le proprie ricerche online, raccogliere le informazioni di cui necessita, per poi scegliere l’adv con cui concludere l’acquisto o confrontarsi più approfonditamente. Condizione essenziale del piano di sviluppo di Twin è la politica di parity rate per assicurare pari trattamento e incentivare gli utenti a scegliere la professionalità e la consulenza di agenti di viaggi competenti e sempre disponibili. L’obiettivo è ambizioso – riconosce il gruppo – e si propone di coinvolgere nel primo anno circa la metà delle agenzie di viaggi che lavorano insieme al gruppo.

Il circolo virtuoso

“Non miriamo a competere con i giganti del web e con le Ota – chiarisce Alessandro Seghi, direttore commerciale di Alpitour World – sarebbe ingenuo da parte nostra presentarci con questo obiettivo. Piuttosto, vogliamo creare un circolo virtuoso che permetta di mostrare i nostri servizi e il nostro valore aggiunto agli utenti e ai potenziali consumatori, intercettando i viaggiatori fai da te per portarli nel circuito dei viaggi organizzati. Anche se fosse una minima quota – dice il manager -, sarebbero volumi molto interessanti per noi e le agenzie di viaggi. Non dobbiamo solo difendere e mantenere i clienti che già abbiamo, ma raggiungere quelli che ci conoscono meno per far cogliere loro i tantissimi vantaggi che possiamo offrire loro”.

Potrebbe interessarti