Tap, semaforo verde dell’Europa al salvataggio

La Commissione europea ha annunciato di aver approvato un piano di ristrutturazione per la compagnia aerea Tap Air Portugal, con 2,55 miliardi di euro di aiuti da parte dello Stato portoghese, suo principale azionista. Bruxelles ha anche dato il via libera a un risarcimento di 107,1 milioni di euro per le perdite causate dalla pandemia Covid-19.

“Il piano di ristrutturazione approvato porrà l’azienda in un percorso di redditività a lungo termine“, ha detto il commissario Ue per la concorrenza Margrethe Vestager.

In cambio del sostegno finanziario, il vettore ha dovuto impegnarsi a liberare slot all’aeroporto di Lisbona come richiesto dai suoi concorrenti, tra cui Ryanair.

La compagnia aerea nazionale portoghese, le cui difficoltà finanziarie sono aumentate con la crisi sanitaria, aveva ricevuto un prestito di emergenza di 1,2 miliardi di euro, che ora sarà convertito in capitale. Lo scorso dicembre, aveva presentato un piano di ristrutturazione che includeva una riduzione della sua forza lavoro, un taglio degli stipendi e una riduzione della sua flotta.

Bruxelles ha affermato inoltre che la compagnia dovrà anche vendere Portugalia e le sue azioni in diverse società del gruppo, tra cui una filiale di manutenzione con sede in Brasile e l’handler bagagli Groundforce.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti