Germania, nuova black list: ci sono anche Spagna e Usa

La Germania si chiude a riccio. Il Paese ha infatti deciso di includere una lunga serie di destinazioni nella sua black list, a causa della elevata incidenza di diffusione del coronavirus.

L’elenco vede innanzitutto il semaforo rosso per la Spagna, comprese le isole Baleari e le Canarie. Stesso destino per il Portogallo – comprese le Azzorre e Madera – gli Stati Uniti, Cipro, la Finlandia e Monaco.

A causa della nuova ondata della pandemia, il Paese ha annunciato l’applicazione di nuove restrizioni all’ingresso nel suo territorio da molte nazioni. I passeggeri in arrivo devono completare un check-in digitale, fornire un test Covid negativo – o una prova di immunità, se hanno superato la malattia – e rispettare le norme di quarantena, a seconda del luogo di partenza.

Per quanto riguarda le restrizioni, invece, Austria, Belize, Bosnia ed Erzegovina, Malesia e Serbia non sono più considerate aree ad alto rischio. Non esistono inoltre restrizioni all’ingresso per il resto degli Stati membri della Ue, per gli Stati associati all’area Schengen – Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein – e altri Paesi dai quali è possibile l’ingresso alla luce della valutazione della situazione epidemiologica.

L’ingresso da qualsiasi altro Paese per qualsiasi scopo (compreso il turismo) è possibile solo per le persone completamente vaccinate. Per le persone non ancora vaccinate, l’ingresso è possibile solo in casi eccezionali ed è subordinato a un’urgente necessità.

Tags:

Potrebbe interessarti