Fto: “Proroga immediata della Cig Covid”

Mentre in Francia il governo spinge sui sostegni, in Italia il turismo organizzato si fa sentire con il suo grido di allarme. “Il grido d’allarme arriva sempre più forte dalle categorie produttive. Noi del turismo organizzato siamo i più colpiti, le prime vittime economiche della pandemia, ecco perché abbiamo bisogno di una proroga immediata della Cig Covid almeno fino a giugno 2022”. Ad affermarlo in una nota è Franco Gattinoni, presidente di Fto, alla luce delle audizioni alla Camera su Dl Milleproroghe e in vista del prossimo Decreto Ristori ter.

Servono aiuti diretti e a fondo perduto

“È inoltre necessario un congruo stanziamento in termini di aiuti diretti e a fondo perduto, oltre ad altre misure come il tax credit sugli affitti commerciali ulteriormente prorogato e cedibile fino almeno a metà 2022 – sottolinea Gattinoni -. Gli italiani hanno mostrato grande senso di responsabilità di fronte al virus e comprensibilmente vogliono tornare presto a viaggiare. Ne va anche del nostro export e della nostra economia. Noi imprenditori, con i nostri collaboratori – conclude – dovremo essere nelle condizioni di accompagnarli e sostenerli quando muoversi con maggiore libertà sarà di nuovo possibile”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti