Ue, farà testo la situazione del viaggiatore. Negli Usa solo i vaccinati

In Europa si va verso una revisione delle regole sul travel. Secondo quanto riportato da TgCom, l’Unione europea sta lavorando a un nuovo modello per la gestione dei viaggi che prevede l’eliminazione delle aree geografiche di provenienza a vantaggio della situazione personale del viaggiatore, vaccinato, guarito o con test (72 ore per i molecolari, 24 anziché 48, per gli antigenici). Le mappe non spariranno del tutto ma rimarranno a livello informativo.

Nel testo della raccomandazione prodotto in vista del prossimo Consiglio degli affari generali anche la conferma di validità del Green pass per 9 mesi.

Negli Usa solo se vaccinati

Per quanto invece riguarda gli Usa, a partire dal 22 gennaio Homeland Security richiede a tutti i viaggiatori con nazionalità non statunitense che attraversano la frontiera degli Stati Uniti via terra, la prova dell’avvenuta vaccinazione. Non viene richiesto nessun altro requisito (test Covid).

Questa modifica non si applica ai cittadini statunitensi (cittadini, titolari di carta verde, ecc.).

Tags: , ,

Potrebbe interessarti