La sfida di Wizz Air: 22 aerei in Italia

Ventidue aerei basati in Italia quest’anno, con l’obiettivo di ampliare il già ambizioso piano d’azione. E’ la promessa di Wizz Air per il 2022, come riferiscono Krislen Keri, responsabile commerciale per l’Italia, e Andras Rado, senior corporate communications manager della compagnia.

Gv: Quali sono i piani di espansione di Wizz Air per il 2022?

“La compagnia continua a sviluppare la sua rete di collegamenti. Non solo in Italia, ma in tutto il suo network. Baseremo 22 aerei in Italia nel 2022 secondo i piani attuali, ma poiché Wizz Air è dedicata al Bel Paese, questo numero crescerà sicuramente. L’Italia è il principale mercato del vettore e siamo impegnati a sviluppare l’offerta in modo dinamico. Wizz Air riceverà quasi 40 nuovi aerei nei prossimi 12 mesi e continueremo a crescere di un numero a due cifre anche nei prossimi anni. Tra l’altro prosegue il piano di reclutamento del personale di cabina e di piloti in Italia e in tutto il network composto da 50 Paesi e quasi 200 destinazioni”.

Gv: Quali nuovi impegni sono previsti in Italia?

“Come sottolineato Wizz Air è particolarmente votato al mercato italiano e apriremo la nostra settima base italiana a Venezia a marzo. Continueremo poi ad aggiungere nuove rotte alle nostre basi esistenti e agli altri aeroporti (24) serviti in Italia. Potrebbero esserci notizie ancora più interessanti all’orizzonte, ma sarebbe troppo presto per parlarne ora”.

Gv: Il problema delle compagnie aeree è ancora la carenzadi cash flow: come sta andando la vostra compagnia?

“Wizz Air è entrata nella pandemia con una posizione finanziaria forte e grazie all’espansione agile della compagnia aerea, ha mantenuto la sua liquidità negli ultimi due anni. La pandemia ha ovviamente colpito anche Wizz, ma siamo e saremo i vincitori strutturali di questa pandemia”.

Gv: Quali sono le previsioni per il 2022? Si può fare un confronto con il 2019?

“Speriamo che dopo un anno di transizione come il 2021, il 2022 porti più stabilità al mondo e all’industria aerea. Wizz Air è pronta a incrementare le sue operazioni in poche settimane e a far volare la sua intera flotta. Wizz Air ha superato la sua capacità del 2019 quest’estate e si impegna a continuare a far volare più persone verso le destinazioni in programma anche nel corso del 2022”.

Gv: Il vostro ceo ha recentemente dichiarato che c’è un rischio di sovraccapacità delle compagnie aeree nel 2022. E’ cambiato qualcosa?

“Se ci dovesse essere un eccesso di capacità nel 2022, i passeggeri ne beneficeranno perché le tariffe rimarranno basse. Grazie alla sua struttura dei costi Wizz Air è in ottima posizione per competere nei suoi mercati con altre compagnie aeree che hanno costi molto più alti e quindi non possono offrire tariffe basse per un periodo di tempo troppo lungo”.

Gv: Quali sono le principali sfide del mondo del trasporto aereo?

“Le principali sfide rimangono le stesse: con c’è ancora un coordinamento riguardo alle restrizioni, ma i singoli Paesi introducono restrizioni diverse (spesso con un preavviso molto breve), rendendo molto difficile per i passeggeri e naturalmente per le compagnie aeree tenere traccia delle normative vigenti. Abbiamo parlato – durante gli ultimi 2 anni – della necessità di un insieme unificato di restrizioni (quando sono necessarie) perché questo approccio frammentato fa più danni all’economia di quanto si possa immaginare. È importante sottolineare che l’aviazione rimane il mezzo di trasporto più sicuro”.

Tags:

Potrebbe interessarti