Gattinoni: 165 adv entrano nel network

Sono 165 le agenzie che hanno scelto di entrare nei network Gattinoni, “un risultato che sfiora l’impensabile nel panorama ‘congelato’ del turismo organizzato”. E’ quanto annuncia il gruppo distributivo in una nota. E’ un numero a tre cifre che non passa inosservato. Vediamo nel dettaglio come sono suddivisi gli ingressi.

La ripartizione delle new entry

Le 165  adv che fanno il loro ingresso in Gattinoni sono così suddivise: 111 agenzie come Gattinoni Mondo di Vacanze54 come MyNetwork. Delle 111, 14 appartengono all’affiliazione Point, quella che potremmo chiamare l’Aip del gruppo. In effetti la nota lo descrive come “una delle tipologie create durante la pandemia, nell’intento di offrire alle agenzie nuove soluzioni per l’ottimizzazione del tempo e dei costi, concentrando la propria attività solo sulle vendite, centralizzando molti servizi così da ridurre ai minimi termini i costi del punto vendita. Le Gattinoni Point – spiega sempre la nota – accedono a tutti i servizi messi a disposizione dal network e possono contare su un’unica Scia, fondo di garanzia, direzione tecnica, assicurazione, amministrazione centralizzata, adesione Fondo di Garanzia, pagamenti centralizzati e molto altro. Tutto per agevolare l’operatività delle attività di back office che spesso distolgono tempo e denaro dall’attività principale, cioè la consulenza e vendita”.

Cresce il Sud Italia

Un altro dato interessante riguarda l’ingresso delle nuove agenzie situate nel Centro-Sud Italia, sono 79. Le regioni che registrano maggiori ingressi sono Campania, Puglia, Lazio. La strategia a medio termine del network era quella di aumentare la presenza nell’Italia meridionale e i dati comunicati vanno in questa direzione, “il mercato ha raccolto l’invito”, commenta il network.

Le carte giocate

All spalle cosa c’è? Accordi con fornitori di prodotto, formazione continua per gli agenti, nuove modalità di collaborazione differenziate e flessibili, stimoli costanti per creare sinergie e compattezza. La trasformazione dei siti delle agenzie in siti di e-commerce, perché ormai il canale digitale deve convivere con lo spazio fisico dell’agenzia, queste le carte giocate dalla rete. Tra cui anche l’ampliamento delle tipologie di servizi vendibili, la piattaforma che permette di costruire e personalizzare le idee di viaggio ed inoltrarle via WhatsApp o attraverso i canali social, una maggiore attenzione e diversificazione del prodotto selezionato, a Fly Gattinoni, piattaforma evoluta di biglietteria aerea, adatta a una tipologia di clientela corporate.

“In questi due anni difficili, riuscire ad avere la fiducia di molti agenti di viaggio è per noi un vero successo – commenta Antonella Ferrari, direttore Reti Agenzie Partner -. L’ingresso nei network Gattinoni di 165 agenzie, di cui 14 Point, è un traguardo quasi inaspettato che ripaga i nostri sforzi portati avanti su più fronti: tecnologia, servizi e qualità, il lavoro delle nostre persone, i servizi messi a disposizione della rete. Da questo 2021 usciamo vincenti, chiudendo l’anno con numeriche importanti a livello di agenzie, ma anche dal punto di vista della qualità”.

La manager si sofferma poi su un concetto chiave e cioè sul fatto che il ruolo dell’agente di viaggi sia “cambiato molto in questi due anni e ci troviamo davanti a nuove sfide. In questo nuovo scenario Gattinoni diventa una scelta concreta per chi desidera affidarsi a un partner che mette al primo posto le esigenze quotidiane di chi ha un’agenzia di viaggi e vuole essere sempre più competitivo verso il consumatore finale”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti