Associazione Startup Turismo si fa acceleratore verticale

Il 31 gennaio è il termine entro il quale si chiudono le candidature per il Travel Investor Day, l’evento organizzato dall’Associazione Startup Turismo con l’obiettivo di facilitare l’incontro delle startup e scaleup del turismo e della cultura con investitori professionali e aziende innovative in un settore chiave per il rilancio dell’economia.

Le selezioni

Le startup e scaleup verranno selezionate (entro il 1° marzo) in base a criteri di scalabilità, qualità del team e grado di innovazione tecnologica del modello di business. Nelle settimane precedenti l’evento i team selezionati verranno preparati da mentor e esperti del settore in modo da realizzare un pitch efficace, valorizzando la propria proposta di business e affinando le tecniche di presentazione a un pool di investitori e business angel specificatamente profilati per il settore travel e cultura.

L’evento di matching punta a centrare l’attenzione dell’ecosistema del venture capital sul travel, portando le migliori startup davanti a un’importante platea di investitori e ribadendo il ruolo delle startup quale leva per affrontare il cambiamento del settore in maniera costruttiva.

“In un momento storico molto particolare, l’associazione si fa acceleratore verticale – dice Karin Venneri, presidente dell’Associazione Startup Turismo – e porta gli imprenditori del settore turismo e cultura sul palco, aiutandoli nella ricerca di capitali. Al contrario di quanto accade in altri comparti, infatti, in Italia manca un acceleratore specializzato nel turismo, sebbene il comparto rappresenti il 13% del Pil”.

Tra i partner dell’iniziativa Italian Tech Alliance, InnovUp e Lazio Innova, soggetti attivi nel mondo dell’innovazione e con uno sguardo sempre attento alle startup, mentre Associazione3040 e Open Campus di Tiscali sono i media partner.

Tags:

Potrebbe interessarti