Scalapay: buoni numeri dal travel, focus su Dlt Viaggi

A sette mesi dal lancio di Scalapay nel turismo, si possono già fare bilanci e dare una lettura di alcuni numeri generati dall’integrazione di questo sistema di pagamento.

La case history Dlt Viaggi

Viene definita case history di successo quella tra Scalapay e Dlt Viaggi, agenzia di viaggi online che offre soggiorni al mare o in montagna, wellness, viaggi di gruppo e crociere, con risultati positivi su diversi fronti. Numeri alla mano: i nuovi clienti sono aumentati del 24,33%, il ricavo medio per transazione è salito del 10,82%, il 24% degli ordini è stato fatto grazie a Scalapay, in alta stagione, la conversione è aumentata del 41,26%, in alta stagione, in 6 mesi, il 3,1% degli utenti Scalapay ha fatto un nuovo acquisto.

Come condiviso in occasione della presentazione dei risultati della Ricerca dell’Osservatorio sul Turismo del Politecnico, ed evidenziato anche da Google, i viaggiatori in questo post pandemia cercano sempre più flessibilità, sicurezza e sostenibilità. Dlt Viaggi è stata fra le prime agenzie viaggi online ad integrare Scalapay, offrendo maggiore flessibilità dei pagamenti e aumentando la fiducia all’atto della prenotazione, con un apprezzamento del mercato. Facendo leva sui benefici di Scalapay, l’agenzia di viaggi ha visto impennare le performance, in un periodo complesso. I clienti di Dlt Viaggi, che già potevano usufruire di una dilazione del pagamento, con Scalapay hanno prenotato potendo saldare dopo la partenza e facendo incassare all’operatore gli importi totali all’atto stesso della prenotazione.

Oltre che per il bacino di utenza più propenso a finalizzare l’acquisto, i risultati sono stati considerevoli anche dal punto di vista del marketing: attingere ad una community, sempre più numerosa e già proiettata verso un acquisto online e dilazionato nel tempo, ha portato sul sito di Dlt Viaggi un numero significativo di nuovi potenziali clienti.

Un balzo di venti anni nel digitale

“La pandemia ha trasformato i consumatori italiani facendo fare loro un balzo di almeno 20 anni verso il digitale – afferma Matteo Ciccalé, partnerships director travel di Scalapay -. In questo contesto di continua mutazione, è fondamentale agire come Dlt Viaggi, velocemente e ascoltando il mercato, per cavalcare il cambiamento. In questo scenario, Scalapay offre un sistema di marketing a performance senza costi fissi che permette di essere flessibili, veloci e senza rischi”.

Secondo Alfredo Miraglia, responsabile marketing Dlt Viaggi: “Scalapay ci ha consentito di superare un grande limite: permettere ai clienti di saldare la vacanza anche dopo la data di partenza. Questa opportunità è stata di cruciale importanza soprattutto a seguito del cambio delle abitudini causato dal Covid, che ha comportato la tendenza a prenotare sotto data. I consumatori hanno approfittato di agevolazioni finanziarie senza dover esibire documenti personali, noi come azienda abbiamo beneficiato della visibilità che un brand come Scalapay genera”.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti