La Tunisia è pronta per i turisti

La Tunisia è pronta per il ritorno dei turisti. Questo è possibile grazie ai progressi in termini di vaccinazione con l’82% delle persone con più di 40 anni, il 67% di quelle con più di 12 anni e il 100% del personale turistico che ha completato i propri programmi di vaccinazione, e alla rigorosa applicazione del Protocollo Sanitario del Turismo Tunisino (Pstt) in tutte le strutture turistiche.

Allentamento delle restrizioni

L’ente nazionale tunisino per il Turismo annuncia a tutti i suoi partner che il comitato scientifico del ministero della Salute tunisino ha deciso di allentare le condizioni di ingresso per i viaggiatori dal 15 febbraio. Non sono, pertanto, più richiesti i test per le persone vaccinate (dai 18 anni in su). E’ obbligatorio presentare all’arrivo un attestato che provi l’avvenuto completamento del ciclo vaccinale contro il Covid-19 o un passaporto vaccinale rilasciato dalle autorità sanitarie del Paese di residenza.

Le persone (dai 6 anni in su) che non hanno completato il ciclo vaccinale possono entrare in Tunisia presentando un test negativo RT-PCR effettuato entro le 48 ore o antigenico effettuato entro le 24 ore. Possono essere effettuati dei test a campione all’arrivo in Tunisia a persone dai 6 anni in su. In caso di risultato positivo, il soggetto dovrà osservare un periodo di autoisolamento di 5 giorni, e in caso di sintomi, l’autoisolamento è prolungato di due giorni.

Inoltre, le autorità tunisine hanno deciso di revocare il coprifuoco in vigore dal 12 gennaio scorso (dalle 22h00 alle 05h00) su tutto il territorio tunisino a partire da giovedì 10 febbraio.

Tags:

Potrebbe interessarti