Boeing tocca il record di $ 2 miliardi di vendite in e-commerce

Boeing ha raggiunto lo scorso anno un record annuale per le vendite e-commerce di parti, con oltre $ 2 miliardi di ordini online. Sotto la spinta degli investimenti in strumenti digitali, Boeing Distribution Inc. (l’ex Aviall) ha venduto quasi 70.000 componenti attraverso il suo sito di e-commerce a clienti commerciali e governativi, superando anche i livelli pre-pandemia. Gli ordini commerciali hanno rappresentato un fatturato di 1,5 miliardi di dollari, riflettendo la continua ripresa del settore aereo.

La nostra chiusura di $ 2 miliardi al 2021 è stata un grande traguardo nel momento in cui il mercato si sta dirigendo verso una ripresa più stabile – ha affermato Ted Colbert, presidente e amministratore delegato di Boeing Global Services al Singapore Airshow -. Le nostre capacità di e-commerce sono un ottimo esempio delle soluzioni digitali che forniamo per consentire la ripresa e la crescita del settore. Il nostro obiettivo, come sempre, è portare valore attraverso i nostri prodotti e servizi e continueremo a collaborare con i nostri clienti mentre operano in questo ambiente dinamico”.

Il fatturato online di Boeing Distribution Inc. lo scorso anno è stato del 15% superiore rispetto ai livelli pre-pandemia, mentre gli ordini sono stati superiori del 20%. Le vendite più sostanziose sono arrivate quando l’azienda ha lanciato nuovi strumenti per migliorare l’esperienza del cliente, tra cui una nuova homepage, una funzione di chat dal vivo e un knowledge center online.

Il sito web aggiornato, che offre oltre 500.000 prodotti, ha registrato cinque milioni di visite da 50 Paesi lo scorso anno.

“Boeing sta migliorando l’e-commerce pensando ai suoi clienti – ha affermato William Ampofo, vicepresidente di parts, distribution services and supply chain per Boeing Global Services -. Oltre al lancio di nuovi strumenti digitali, stiamo creando un processo più snello per i nostri clienti riallineando la strategia, il programma e la gestione della linea di prodotti con la catena di approvvigionamento e l’assistenza clienti. Continueremo a concentrarci sui miglioramenti digitali e delle prestazioni, insieme alla semplificazione nell’interazione con i nostri clienti”.

Tags:

Potrebbe interessarti