Crystal Cruises nel mirino di Manfredi Lefebvre

A poche ore di distanza dall’annuncio di Capital Group che ha rivelato di avere acquisito un pacchetto azionario pari al 20% circa del gruppo Royal Caribbean, anche la compagnia Crystal Cruises travolta dal default del gruppo Genting Hong Kong potrebbe avere un nuovo proprietario. Secondo Shipping Italy, è infatti venuto allo scoperto, confermando il proprio interesse, l’armatore monegasco Manfredi Lefebvre d’Ovidio, colui che ha venduto proprio a Royal Caribbean la sua compagnia di lusso Silversea meno di un anno prima che la pandemia di Covid-19 azzerasse il mercato delle vacanze itineranti in mare.

Heritage Group, la società di cui Manfredi Lefebvre è presidente, ha confermato a Seatrade Cruise News di aver presentato due offerte già completamente finanziate per rilevare la compagnia crocieristica attiva anche nel mercato asiatico: la prima risale ai primi mesi del 2021 e la seconda è successiva all’annuncio della liquidazione. Negli ultimi quindici giorni, infatti, le tre navi Crystal Simphony e Crystal Serenity sono state fermate nel porto di Freeport dai creditori mentre la terza unità, Crystal Endeavour, si trova a Montevideo, in Uruguay.

“Siamo un acquirente molto credibile, con radici profonde nell’industria delle crociere che risalgono alla fine degli anni ’80. Siamo fermamente convinti che con la nostra conoscenza e il nostro know-how del segmento ultra-lusso potremmo trasformare Crystal in una storia di successo – ha detto Lefebvre al giornale britannico -. La combinazione con Abercrombie & Kent potrebbe generare sinergie che faciliterebbero la ripresa e compenserebbero parzialmente il deterioramento del marchio subito nelle ultime settimane”.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti