Unique Paradise spinge per l’apertura dello Sri Lanka agli italiani

“Auspico che il governo italiano tolga presto il divieto agli spostamenti turistici verso lo Sri Lanka“: è quanto afferma Yoga Kathamuthu, managing director e ceo di Unique Paradise Italia. “Fortunatamente – aggiunge il manager – in tutto questo periodo parecchi viaggiatori da altri Paesi stranieri hanno continuato a visitare lo Sri Lanka grazie alle misure meno restrittive dei loro governi. Unique Paradise Italia e Unique Paradise Travels, corrispondente locale con sede a Colombo,  hanno organizzato tour individuali e piccoli gruppi in sicurezza e nel totale rispetto delle misure sanitarie anti Covid-19″.

Dal 1° gennaio al 6 febbraio lo Sri Lanka ha registrato 101.340 arrivi internazionali, 19.000 solo durante la prima settimana di febbraio, una media di 3.000 turisti al giorno. “Queste cifre sono in continuo aumento e mostrano Russia, India, Ucraina e Germania come mercati leader per quanto riguarda il turismo internazionale”, commenta il ceo. 

Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus lo Sri Lanka ha introdotto eccellenti misure sanitarie per garantire la massima sicurezza dei turisti. Tali disposizioni sanitarie sono stabilite dal World Tourism Council e Unique Paradise Travels ne è membro certificato. Il Paese ha introdotto anche una copertura assicurativa Covid del valore di $ 75,000 nel caso sfortunato che il contraente necessiti di cure mediche. 

Si ricordano qui di seguito i requisiti per l’ingresso in Sri Lanka applicabili a persone che abbiamo completato il ciclo vaccinale o che siano guarite dal Covid-19

PRIMA DELLA PARTENZA

  • visto turistico da farsi online www.eta.gov.lk
  • tampone negativo effettuato entro 72 ore dall’imbarco
  • stipula di un’assicurazione obbligatoria dal 01.01.2022 per copertura locale spese Covid (Usd 12,00 per persona)  https://portal.pionline.lk/covidinsurance/ ( in aggiunta è preferibile aver stipulato anche un’assicurazione sanitaria in Italia)

 

IN AEROPORTO BISOGNA MOSTRARE

  • esito negativo tampone effettuato entro 72 ore dall’imbarco
  • green pass redatto anche in lingua inglese
  • declaration form compilata online: https://airport.lk/health_declaration/index – sarà necessario mostrare il codice QR all’arrivo in aeroporto
Tags:

Potrebbe interessarti