Finlandia, in ripresa il traffico aeroportuale

Un totale di 5,4 milioni di persone hanno viaggiato attraverso gli aeroporti di Finavia, in Finlandia, nel 2021. Il traffico aereo ha iniziato a riprendersi in modo significativo nella seconda metà dell’anno. Il numero di passeggeri ha superato il milione a dicembre, segnando un record per il periodo della pandemia.

“L’anno 2021 ha mostrato che il trasporto aereo si riprenderà non appena la pandemia si sarà attenuata. Le persone vogliono viaggiare. Il traffico ha iniziato a crescere a luglio quando le restrizioni di viaggio sono state revocate”, afferma Petri Vuori, vice presidente vendite e sviluppo rete di Finavia. I volumi di passeggeri sono stati i più alti sulle rotte verso Germania, Spagna e Svezia mentre quello verso l’Asia è stato basso durante tutto l’anno. I passeggeri dei trasferimenti internazionali hanno rappresentato circa il 15% del numero totale di passeggeri.

All’aeroporto di Helsinki, il numero di passeggeri nel 2021 è salito a 4,3 milioni. Circa l’80% dei passeggeri ha volato su voli internazionali. Dicembre è stato il periodo più trafficato, con il numero di passeggeri in aeroporto aumentato a quasi un milione.

Le nuove sale partenze e arrivi dell’aeroporto di Helsinki sono state aperte giusto in tempo per il periodo natalizio. Più spazio e nuovi servizi saranno disponibili già nella prossima primavera, quando, ad esempio, verranno introdotti controlli di sicurezza all’avanguardia. Il programma di sviluppo dell’aeroporto di Helsinki sarà completato nel 2023″, afferma Vuori.

Il numero di passeggeri negli aeroporti regionali di Finavia nel 2021 è ammontato a 1,1 milioni. Nel corso dell’anno sono stati aperti numerosi nuovi collegamenti aerei internazionali presso l’aeroporto di Rovaniemi, l’aeroporto di Kittilä, l’aeroporto di Tampere e l’aeroporto di Turku. “Oltre ai voli charter, stanno aumentando i voli di linea diretti dalle principali città europee ai nostri aeroporti regionali. Lavoriamo duramente da molti anni in Finavia per incoraggiare le compagnie aeree a volare qui e abbiamo commercializzato la Finlandia come una destinazione attraente. Questi sforzi stanno ora dando i loro frutti”, spiega Vuori.

L’anno 2021 è culminato in un’ottima stagione natalizia per gli aeroporti in Lapponia. Il numero di voli charter in arrivo è stato di 690, ovvero fino al 6% in più rispetto a prima della pandemia, nel 2019.  “Il numero di voli turistici è aumentato in particolare all’aeroporto di Kittilä e all’aeroporto di Kuusamo. Abbiamo investito 60 milioni di euro nel turismo in Lapponia, ampliato i nostri aeroporti e migliorato notevolmente il livello dei servizi. La Lapponia ha una forte attrattività e crediamo nella crescita del turismo verso la regione”, aggiunge Vuori.

Gianfranco Nitti

Tags: ,

Potrebbe interessarti