Cebu è pronta a riaccogliere i turisti

L’Inter-Agency Task Force for the Management of Emerging Infectious Diseases dal 10 febbraio ha permesso l’ingresso nelle Filippine a cittadini completamente vaccinati da 157 Paesi non soggetti a visto, tra cui l’Italia. La notizia della riapertura ha inaugurato un rinnovato entusiasmo tra gli operatori turistici filippini.

A Cebu

In particolare, a Cebu hotel, resort, proprietari di ristoranti, ma anche venditori di street-food e i tassisti sono ansiosi di riprendere le proprie attività con i visitatori stranieri. L’industria del turismo è stata tra quelle più duramente colpite dalla chiusura delle frontiere nei due anni, ma il Dipartimento del Turismo di Central Visayas, i governi locali e gli operatori turistici di Cebu, approfittando della pausa, hanno condotto corsi di formazione e seminari per guide turistiche, soccorritori e fornitori di trasporti turistici. Sono state condotte iniziative di sostenibilità e conservazione dell’ambiente, compresa la pulizia delle coste per preservare le spiagge incontaminate di Cebu, la diversità marina, e altre bellezze naturali.

L’accordo con Turkish Airlines

La devastazione portata in dicembre dal tifone Odette è stata una battuta d’arresto nel processo di preparazione alla riapertura, ma Cebu si è ripresa e lo dimostra il recente accordo firmato con la compagnia aerea Turkish Airlines; il Mr Megawide Cebu Airport Corporation, insieme alla Mactan-Cebu International Airport Authority, ha accolto l’arrivo del primo volo della Turkish Airlines a Cebu a inizio febbraio. Turkish Airlines, perseguendo i suoi piani di espansione, ha introdotto tre voli settimanili tra Istanbul Manila e Cebu, collegando Cebu a più di 320 destinazioni in oltre 120 Paesi del mondo.

“È passato molto tempo da quando abbiamo accolto un nuovo volo a lungo raggio per Cebu, ma stiamo iniziando l’anno con Turkish Airlines che rappresenta il primo collegamento diretto di Mciaa con l’Europa e rafforza la nostra connessione mediorientale. Con questo volo, possiamo contribuire ad aprire più opportunità per la regione e permetterle di accelerare i piani di recupero previsti per il tifone Odette e il Covid-19″, ha detto il presidente della Gmcac, Louie Ferrer. Turkish Airlines utilizza un Airbus A350-900 per il servizio trisettimanale, partendo da Istanbul ogni lunedì, giovedì e sabato.

“Nonostante le ultime avversità scatenatesi a Cebu, l’inaugurazione del volo di Turkish Airlines ci dona speranza, e guardiamo al futuro accelerando i nostri sforzi per recuperare quello che non c’è stato negli ultimi anni. Siamo certi che l’aggiunta della rotta di Istanbul aprirà opportunità non solo per Cebu, ma per l’intero Paese”, ha affermato il general manager e ceo Julius G. Neri Jr. di Mciaa.

Per garantire la sicurezza dei passeggeri e del personale durante le riparazioni delle strutture aeroportuali danneggiate dal tifone Odette tutte le partenze dei voli nazionali e internazionali sono state trasferite al Terminal 2 a partire dal 16 gennaio scorso. Per quanto riguarda gli arrivi, invece, quelli nazionali continueranno a decollare al Terminal 1, mentre gli arrivi internazionali verranno dirottati al T2 per rimanere pienamente conformi ai protocolli sanitari di arrivo stabiliti dal governo nazionale e dalla Inter-Agency Task Force.

Gli operatori turistici stanno lavorando a pacchetti competitivi per riaccogliere i turisti e questo mese, a Cebu, è previsto un festival internazionale del viaggio per promuovere il turismo.

Tags: ,

Potrebbe interessarti