La Giordania tematica di Grand Tours

“Il giorno stesso della riapertura della Giordania ai turisti italiani, abbiamo registrato un’impennata di richieste e confermato oltre cento arrivi”. Così Mahmoud Khasawneh, ceo del dmc giordano Grand Tours, membro del direttivo del Jordan Tourism Board e della Jordan Society of Tourism & Travel Agents, saluta il ritorno della destinazione fra le mete turistiche raggiungibili dall’Italia.

Una tendenza consolidata nei due mesi del 2021 quando la breve riapertura aveva portato la Giordania a posizionarsi al vertice delle mete più richieste degli italiani.

Nei mesi di chiusura forzata Grand Tours, una delle aziende principali dell’incoming in Giordania e Medio Oriente, non si è mai fermata, diventando un punto di riferimento per i tour operator italiani e continuando a lavorare a nuove proposte, tutte personalizzate e focalizzate sul patrimonio naturalistico, culturale e archeologico della Giordania.

“La nostra missione non si limita alla vendita di un prodotto – aggiunge Khasawneh -: noi vogliamo condividere la cultura dell’ospitalità e dell’accoglienza che ci contraddistinguono, facendo in modo che i visitatori non tornino soltanto con il ricordo di Petra ma con la scoperta del luogo e delle persone”.

Così accanto ai tour classici, ai viaggi di nozze, agli incentive e al turismo congressuale, Grand Tours propone circuiti a tema, dall’escursionismo agli incontri musicali e allo storytelling, dai pernottamenti nelle riserve naturali ai percorsi gastronomici, per conoscere le sfumature della cucina giordana perfetti per itinerari originali e iniziative di formazione aziendale con attività di team building.

“Ciò che ci contraddistingue è lo sguardo intimo e attento sulla destinazione, oltre alla personalizzazione di tutti i nostri percorsi – osserva Khasawneh -. Per questa ragione abbiamo scelto di avvalerci della consulenza di Carla Diamanti che dirige e coordina lo staff italiano”.

Grande conoscitrice della destinazione, nei suoi 30 anni di viaggi in Giordania Carla Diamanti ha pubblicato numerosi reportage, guide e monografie. Giornalista, Travel Coach e docente universitaria, supervisiona ogni richiesta di quotazione personalizzando gli itinerari e aggiungendo un tocco particolare per differenziare le offerte.

Dal 10 al 12 aprile, Grand Tours sarà presente con un proprio stand alla Bit di Milano, dove Mahmoud Khasawneh sarà lieto di incontrare personalmente gli operatori italiani.

Tags: ,

Potrebbe interessarti