Agenzia per Amica e la storia del Crm Betta
Si chiama Betta, è il Crm Betta di Agenzia per Amica che prevede diverse novità. E’ frutto di un lavoro che ha richiesto il suo tempo, “ci sono voluti mesi solo per schematizzare il progetto – racconta a Guida Viaggi il direttore commerciale Umberto Serra – e pian piano prende forma. La nostra scelta è stata quella di creare un abito su misura e non di adattarci ad uno preconfezionato”.

Come nasce Betta

Come si diceva la nascita del Crm comporta “un grande lavoro da parte del team e del direttore IT Nicola Scotto di Carlo, per lo studio non solo dei meccanismi, ma del processo di come poter sintetizzare e semplificare il tutto, dall’utente fino al processo di prenotazione e conferma in agenzia, velocizzando il lavoro di tutti. Ecco così noi stiamo progettando il nostro Crm Betta – spiega il manager – in modo che ogni nostra adv abbia tutto a portata di click, da una semplice prenotazione di hotel all’aggiungere servizi extra, dal poter creare e progettare con il cliente il programma di viaggio al prenotare una vacanza, dall’aggiungere esperienze, aprire dei ticket di assistenza senza dover stare al telefono o scrivere email alle chat dedicate con il centro di supporto, una propria vetrina digitale semplificata, in cui poter condividere news e comunicazioni. Tutto ciò convertito in una app per il consumer“.

L’adv nel taschino

Serra si sofferma su alcuni dati, per esempio sul fatto che “nel nostro Paese ogni giorno risultano attive sul web circa 50 milioni di persone (circa l’84% della popolazione). Sul fronte e-commerce il dato più interessante – afferma – è che per la prima volta gli acquisti da mobile superano quelli da desktop e laptop. Sono queste le indicazioni che ci hanno portato a riflettere, creando cosa? L’agente di viaggi nel proprio taschino“, dice Serra, citando un concetto caro al network.
Per entrare ancora di più nel dettaglio di quanto Agenzia per Amica sta creando, il manager prende come spunto un comportamento di acquisto molto diffuso e cioè: “Ognuno di noi ha sicuramente acquistato qualcosa su un sito e-commerce… quante ore abbiamo sprecato prima dell’acquisto, immergendoci nelle recensioni? Per non parlare poi del fatto di essere assaliti dal dubbio se siano veritiere o meno e poi ci si pone le domande sull’assistenza, sulla garanzia e in caso di problematiche? Vogliamo parlare poi delle truffe online sulle carte di credito?”.
Quello che il network sta facendo è realizzare “la possibilità che il cliente in qualsiasi ora del giorno possa creare e progettare il proprio programma di viaggio, con la possibilità di poter finalizzare il tutto online con l’aiuto di un professionista agente di viaggi, oppure recarsi in una agenzia. Ovviamente in entrambi i casi il cliente è indicizzato sempre in una adv affiliata al nostro network”, afferma Serra.
Stefania Vicini
Tags: ,

Potrebbe interessarti