Seychelles: niente più tampone per l’ingresso, basta il green pass

Da oggi 15 marzo sarà sufficiente il Green Pass (da vaccinazione o da guarigione) per entrare alle Seychelles per i visitatori provenienti da qualsiasi Paese del mondo. Non sarà più necessario quindi il tampone molecolare (PCR test) avente esito negativo da effettuare 72 ore prima della partenza. Anche per l’ingresso sul territorio nazionale sarà sufficiente, secondo la recente ordinanza del 1° marzo, un certificato di vaccinazione, un certificato di guarigione o un test negativo. Per gli italiani che desiderino trascorrere una vacanza alle Seychelles, sarà finalmente possibile partire liberamente. Questo ulteriore provvedimento, in vigore da oggi, aiuterà ad aumentare il numero degli arrivi di turisti italiani.

Allentamento delle procedure

La notizia, molto attesa dall’industria del turismo, è stata annunciata ieri: le Seychelles allentano le procedure anti-Covid19 di ingresso per tornare ad essere una delle mete più richieste dai turisti italiani e non solo, grazie all’abolizione del tampone molecolare chiesto fino a ieri ai visitatori in arrivo. Si potrà entrare con permanenza in strutture ricettive selezionate, ma finalmente non ci sarà l’obbligo del tampone prima della partenza, procedura che condizionava la scelta del viaggio in queste isole dell’Oceano Indiano. Cade al ritorno in Italia ogni obbligo di quarantena o isolamento fiduciario come avviene già per chi arriva dai Paese europei.

Indipendentemente dalla nuova ordinanza, i visitatori devono attenersi alle misure sanitarie esistenti (ad esempio indossare la mascherina nei luoghi chiusi, mantenere il distanziamento sociale, disinfettare spesso le mani, ecc.) che rimangono applicabili come da avviso di viaggio pubblicato sul sito web del Dipartimento del turismo: http://tourism.gov.sc/. Allo stesso modo, a tutti gli operatori turistici sarà comunque richiesto di seguire la procedura operativa e il protocollo standard Covid-19 vigenti.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato